Ceferin, veleno contro Agnelli: "Per me non esiste più"

Il presidente della Uefa contro il numero uno della Juve: "Pensavo fossimo amici, ma mi ha mentito"
Ceferin, veleno contro Agnelli: "Per me non esiste più"© EPA

"Andrea Agnelli ai miei occhi non esiste più". Aleksander Ceferin, presidente della Uefa non usa mezzi termini e ai microfoni di So Foot, condanna il comportamento del presidente della Juventus, una delle menti della Superlega: "Pensavo fossimo amici, ma mi ha mentito in faccia fino all'ultimo minuto dell'ultimo giorno - ha dichiarato - assicurandosi che non ci fosse nulla di cui preoccuparsi. Mentre il giorno prima aveva già firmato tutti i documenti necessari per il lancio della Superlega".

Ceferin: "Abbiamo affossato un sottomarino"

Il numero uno della Uefa rincara la dose e continua ad attaccare il presidente bianconero: "Andrea Agnelli, allora presidente di Eca, faceva parte del nostro comitato esecutivo e ci assicurava continuamente che non c'era davvero nulla di cui preoccuparsi. Tanto più che da parte nostra avevamo organizzato diversi incontri con i club per presentare loro la nuova riforma della Champions League, riforma votata dai dodici club ribelli. Tranne che il giorno dopo, hanno rivelato il loro progetto spettrale. Se non avevo sospetti? Quando le persone nel tuo ufficio ti giurano che sono tutte stronz..., è difficile non credergli”. Un progetto che la Uefa ha condannato sin da subito. "La Uefa è una nave bella e potente. Siamo stati attaccati da un sottomarino poche settimane fa, ma alla fine siamo stati noi ad affondare il sottomarino".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti