"Sport: Capitale di tutti", l’iniziativa di Fondazione S.S. Lazio 1900 e Roma Cares

Dalle 15 alle 19 di oggi, presso il giardino intitolato a Vincenzo Paparelli, ragazze e ragazzi, normodotati o con disabilità fisica o cognitiva, si cimenteranno in attività educative, artistiche e sportive sotto la guida di istruttori e tecnici
"Sport: Capitale di tutti", l’iniziativa di Fondazione S.S. Lazio 1900 e Roma Cares

Roma Cares e Fondazione S.S.Lazio 1900 realizzeranno oggi, sabato 25 settembre 2021, un’iniziativa congiunta dal titolo “Sport: Capitale di tutti” di promozione dell’attività fisica e di educazione al tifo. Dalle 15 alle 19, presso il giardino intitolato a Vincenzo Paparelli (Via Cornelia, 73 Roma) ragazze e ragazzi, normodotati o con disabilità fisica o cognitiva, si cimenteranno in attività educative, artistiche e sportive sotto la guida di istruttori e tecnici.

Orario: 15:00/19:00.

Partecipanti: Roma Cares, Fondazione SS Lazio 1900 con il  patrocinio del XIII Municipio.

Numero di bambini coinvolti: 15 bambini circa Roma Cares Academy AS Roma Bettini, 20 bambini circa Polisportiva Lazio,  20 bambini circa Scuola Secondaria Anna Frank.

Aree di coinvolgimento: area sport e intrattenimento, area artistica e ricreativa, area nutrizione.

Programma

15:00/16:00: apertura con "Scuola di tifo". Dedicata a temi come il fair play, il rispetto delle regole e il rispetto dell'avversario. Si andrà a trattare con i ragazzi anche temi sensibili quali accettazione dell'altro e inclusione e l'importanza dello sport insieme ad una sana alimentazione. La lezione avrà una durata di circa 45 minuti e verrà gestita da una psicologa che farà riflettere i ragazzi sui temi menzionati. 

16:00/17:00: realizzazione striscione. L'area artistica prevedrà la realizzazione di uno striscione a conclusione della "Scuola di Tifo". I bambini aiutati da due fumettiste potranno disegnare e colorare una frase simbolo della lezione svolta.

16:00/19:00: inizio attività sportive e ludiche di intrattenimento. Le attività sportive verranno concentrate tutte in una zona delimitata e vedranno la partecipazione del il Calcio Integrato e l'ASD Disabili 2000 per Roma Cares, e della Polisportiva Lazio e delle sue specialità sportive A turnazioni (da definirsi15 max 30 minuti) ogni disciplina e ogni associazione potrà mostrare il proprio svolgersi. Il tutto fino alle ore 19:00 circa, che prevede la chiusura della giornata.

PROPOSTA AREA DI INTRATTENIMENTO ROMA CARES: verranno predisposte delle zone di intrattenimento con n.3 biliardini, 1 ping pong e un calcio biliardo/tiro di precisione. Previste hostess a supporto.

Le parole della presidente Fondazione S.S. Lazio 1900, Gabriella Bascelli

Ritrovarsi oggi è una gioia, fatemelo dire: è una gioia innanzitutto perché dopo un anno e mezzo in cui il mondo dello sport – come la società intera su scala globale – ha sofferto gli effetti sanitari, sociali ed economici della pandemia ci ritroviamo oggi, fieri di un’Italia che ha saputo reagire ponendosi ai vertici fra i paesi più vaccinati e con l’RT più basso d’Europa - le parole della presidente della Fondazione S.S. Lazio 1900, Gabriella Bascelli - Oggi, credo, tutti vogliamo ringraziare il personale medico, infermieristico e tutti i caretakers per l’impegno profuso. GRAZIE! Assieme a loro vogliamo ringraziare le istituzioni che ci hanno sostenuto e che oggi sono con noi: la Presidenza del Consiglio dei Ministri nella persona del Capo Dipartimento Michele Sciscioli, il XIII Municipio nella persona della Presidente Giuseppina Castagnetta e tutti i colleghi della Commissione Europea e di Sport e Salute che pure non sono qui ma molto si sono spesi per questo evento e per la ripresa dell’attività sportiva. Da ultimo fatemi dire è una gioia essere a fianco delle amiche e degli amici di Roma Cares. Ciascuno custode delle proprie identità, avversari in campo ma alleati, fieri alleati nel promuovere una visione sana ed inclusiva dello sport e nel combattere – fianco a fianco – contro il disagio nella nostra città e per aiutare i più bisognosi. Insieme stiamo creando una narrazione finalmente matura della rivalità sportiva nella Capitale”.

Oggi diamo vita ad una giornata di sport e di gioia. Una gioia che attraversa le generazioni (da giovanissimi a master), che si diffonde fra atlete ed atleti normodotati, paralimpici e special olympics. A quanti ci aiuteranno – tecnici, allenatori, accompagnatori, volontari. La giornata di oggi pone la città di Roma al centro di una sinfonia. Si perché in numerose capitali d’Europa si sta celebrando la settimana europea dello sport e sono/siamo certi che la nostra sarà come sempre una risposta di eccellenza che collocherà l’Italia e la nostra amata Urbe quale esempio positivo per tanti. Appunto Caput Mundi. Siamo alla vigilia di un derby, siamo in un giardino dedicato alla memoria di un caro sostenitore biancoceleste tragicamente scomparso proprio prima di una stracittadina, e vogliamo vivere questa giornata come la proiezione verso il 28 ottobre, data in cui contiamo di inaugurare un murale dedicato a Vincenzo Paparelli, Antonio De Falchi e Gabriele Sandri. Lo avevamo promesso a noi stessi e alla città lo scorso 20 giugno a piazza del Popolo, assieme agli amici di Roma Cares e nella cornice di EURO2020. A testimonianza del fatto che quando i progetti vengono pensati e realizzati con il cuore, alla fine arrivano a compimento. E di questo ne siamo orgogliosi e felici! Chissà magari potremmo lanciare oggi un’idea di un appuntamento fisso: alla vigilia di ogni derby calcistico di campionato le due fondazioni fanno un’iniziativa charity assieme. Per i più bisognosi, per le aree disagiate, per chi ha perso la speranza. Lo merita Roma, lo merita la storia dei nostri sodalizi, lo meritano soprattutto queste ragazze e questi ragazzi e tutti i destinatari delle nostre iniziative".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti