Caso Dazn, venerdì tavolo tecnico per fare il punto della situazione

L’annuncio del sottosegretario Vezzali dopo i disservizi della prima giornata di campionato: convocate anche Lega e AgCom
Caso Dazn, venerdì tavolo tecnico per fare il punto della situazione© ANSA
4 min
Francesca Fanelli
TagsDazn

ROMA - Tutti dal governo per evitare che si ripeta un’altra giornata di campionato così in Tv. Sabato e domenica da dimenticare, meglio sicuramente i due posticipi di lunedì. Link salvatutto (che bypassa l’ingresso e va direttamente al live) per il Napoli, più per prudenza che per altro, Juventus-Sassuolo si è vista senza problemi. Tecnici al lavoro, contatti continui, prove su prove per evitare alla piattaforma di creare ingorghi all’autenticazione: è tornato il sereno a Dazn. Ed è confermata la prima impressione dei disservizi che tra sabato e domenica hanno impedito a molti abbonati di vedere le partite: problemi di accesso e non di streaming. Da Dazn riepilogano l’accaduto: «Durante il fine settimana, un problema non prevedibile relativo ai processi di autenticazione e login dei clienti ha determinato una situazione straordinaria che ha impattato alcuni clienti in diversi mercati in cui Dazn è presente. Alcuni clienti hanno riscontrato problemi con l’accesso ai loro account. Come soluzione temporanea e per garantire il servizio, è stato fornito alle persone interessate un link attraverso il quale poter guardare le trasmissioni in diretta. La causa principale del problema è stata identificata dal team di ingegneri e la situazione è stata risolta prima delle partite in programma ieri sera, che sono state seguite da milioni di tifosi in tutti i mercati senza interruzioni. I team tecnici di Dazn sono tuttora impegnati per garantire la stabilità della piattaforma e far sì che ciò non si ripeta».

Dazn chiede scusa: indennizzo a chi non ha visto le partite

Si affronta il caso Dazn

Le proteste che sono arrivate da una platea diversificata (i tifosi giustamente e poi i politici...) sembrano sopite, per il momento. Vigilano la Lega di Serie A - che lunedì aveva scritto a Dazn ( parlando di “pregiudizio e danno irreparabile”, in cui ci si riserva “azioni a tutela”) e la piattaforma aveva risposto spiegando problemi e correttivi - e l’AgCom che è intervenuta chiedendo indennizzi e chiarimenti. Intanto ieri è stato convocato dal governo per venerdì alle 18 (a via della Mercede) il tavolo annunciato dal sottosegretario con delega allo Sport, Valentina Vezzali, per affrontare il caso e fare il punto della situazione: presso gli uffici i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo economico, dell’AgCom, della Lega di serie A e di Dazn. Nel frattempo il Codacons depositerà una denuncia contro Dazn per interruzione di pubblico servizio e truffa: si legge in una nota dell’associazione, a seguito dei “gravissimi” disservizi registrati nel corso della prima giornata del campionato di Serie A. «Ora dalla Lega e da Dazn - si conclude - ci aspettiamo risposte e soluzioni certe e non più parole al vento».

Problemi anche all’estero

I problemi nella trasmissione delle partite di calcio in questo avvio di stagione non sembrano confinati all’Italia. Secondo quanto riferito da “El Pais”, il debutto della piattaforma in streaming nella Liga non è stato dei migliori: disservizi sono stati registrati in occasione della partita Barcellona-Rayo Vallecano, giocata sabato scorso. Per molti abbonati non è stato possibile vedere il match e i problemi hanno riguardato anche gli utenti di Movistar Plus+ e Orange, le due emittenti che nei mesi scorsi avevano chiuso un accordo con Dazn per poter trasmettere le cinque partite a turno di cui la piattaforma detiene i diritti. Anche qui a causa della valanga di richieste il server sarebbe andato in crash, Dazn ha dato il segnale a Movistar Plus+ e Orange e anche l’autorizzazione affinché le restanti partite potessero essere seguite sui canali degli altri operatori. 


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti