Haaland e il curioso caso della città che ha 'seppellito' su Google

Una località svedese ha registrato un brusco calo di visite a causa di un errore ortografico legato al cognome dell'attaccante del Manchester City: il retroscena
Haaland e il curioso caso della città che ha 'seppellito' su Google© Getty Images
4 min
TagsHaalandSveziaGoogle

HALLAND (SVEZIA) - La notorietà dei club o dei calciatori più famosi del mondo può diventare dannosa. Talmente deleteria da ostacolare il turismo di una località: è quello che è accaduto ad Halland, cittadina situata sulla costa occidentale del paese scandinavo. Il guaio per il luogo in questione è che differenzia dal nome del famoso attaccante del Manchester City, Erling Haaland, per una sola 'a' e una 'l' in più, rendendo così la ricerca della stessa quasi impossibile per chi voglia raggiungerla in vacanza o in gita di piacere. L'errore comune di un utente sul web nello scrivere correttamente il nome del calciatore fa in modo che tutti coloro che invece cercano di arrivare su Google alla cittadina svedese siano automaticamente reindirizzati a Erling Haaland, trovando unicamente immagini inerenti l'asso del City e del Norvegia che, di fatto, sostituiscono gli incantevoli paesaggi della Svezia occidentale. L’ente turistico svedese sottolinea quindi come un semplice errore di ortografia stia complicando il programma di commercializzazione delle delizie naturali della contea costiera di Halland.

Haaland e la dieta alla Hannibal Lecter: la reazione di 'The Rock'

"Halland con due 'l' è incredibile, Haaland con una 'a'..."

Il problema, non di poco conto, è stato sollevato da Jimmy Sandberg, il direttore di Visit Halland. Il responsabile del comparto turismo della località scandinava ha scritto una lettera aperta supplicando i tifosi di Haaland e i giornalisti di scrivere correttamente il nome del luogo: Halland, con una ‘a’ e due ‘l’, è una regione incredibile. Haaland, con due ‘a’ e una ‘l’, è un giocatore incredibile”, dichiara ironicamente il direttore turistico della località svedese. 

Haaland torna a Dortmund: che regalo per gli ex compagni

Sanderg, Visit Halland: "Erling, per noi, è un problema"

Il direttore Sandberg sottolinea anche che “la popolarità di questo fenomeno calcistico sta soffocando la nostra presenza online”, ha ammesso. “Con nostra disperazione, tutti i nostri sforzi per promuovere Halland sono scomparsi. Se non si fa nulla, temiamo che la nostra amata regione rischi di diventare un’Atlantide dimenticata, un luogo conosciuto solo nella storia e nella scrittura antiche”. Un 'qui pro quo' in salsa scandinava così spiegato da Sandberg: Da quando Haaland è arrivato al Manchester City e ha segnato tutti quei gol, siamo stati sopraffatti dalla sua presenza nei nostri hashtag e nei motori di ricerca”.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti