De Ligt: "Noi campioni? Perché no, come l'Italia del 2021"

"Tutto è possibile nella vita". Personaggio Noppert, ex Foggia al debutto in Nazionale contro il Senegal: «Un sogno realizzato»
De Ligt: "Noi campioni? Perché no, come l'Italia del 2021"© Fabio Ferrari/LaPresse
1 min
Roberto Maida

Inviato a Doha

Cominciare bene in un Mondiale non è mai scontato, guardate che musata ha preso l'Argentina. Per di più l'Olanda ha battuto l'avversaria più attrezzata del girone, il Senegal, quindi si è avvicinata di molto agli ottavi. Matthijs De Ligt, difensore ex Juve ora felice al Bayern, racconta dopo la partita in un ottimo italiano: «Non abbiamo giocato benissimo ma abbiamo ottenuto il risultato che volevamo». Van Gaal ha detto alla vigilia che non impossibile arrivare in fondo: «Nella vita tutto è possibile. Anche l'Italia non era favorita all'Europeo dello scorso anno e poi ha vinto. Ma dobbiamo pensare a una partita per volta. Mi dispiace che si sia fatto male Sadiou Mané, che è mio compagno nel Bayern. Lo avrei affrontato volentieri».

Il carneade

Ma il personaggio-copertina della serata è stato Andries Noppert, il portiere che debuttava nella nazionale olandese nella prima partita di Qatar 2022 a 28 anni. Ex Foggia, dove ha giocato solo 8 partite in un anno e mezzo, ha fatto una lunga carriera di riserva prima di essere promosso dall'Heerenveen negli ultimi mesi. Ora para a Doha: «Ma il merito è dei tre difensori, che sono fortissimi... Io posso solo dire di aver realizzato un sogno e ora voglio viverlo fino in fondo».


Commenti