Beach Soccer, l'Italia batte la Francia in rimonta

Per gli Azzurri esordio vincente nelle qualificazioni ai prossimi Europei; soddisfatto il Ct Del Duca: “Bravi a rimanere attaccati alla partita e a piazzare l’allungo decisivo nel momento opportuno”
Beach Soccer, l'Italia batte la Francia in rimonta
TagsItalia

Esordio vincente nelle qualificazioni ai prossimi Europei per l'Italia di Beach Soccer contro la Francia. La partita finisce 5-4. Sulla costa portoghese di Nazarè, in un’atmosfera fatta di vento e pioggia, con il campo pesante e nelle peggiori condizioni per disputare una partita, gli Azzurri hanno trionfato in rimonta sulla formazione transalpina, ribaltando il doppio svantaggio che si stava concretizzando a fine secondo tempo. Il Ct Del Duca, a fine partita si dice soddisfatto della prova dei suoi: "Siamo stati bravi a restare sempre attaccati alla partita e poi, al momento opportuno, a piazzare l’allungo decisivo. Tornare in campo e vincere 17 mesi dopo l’ultima volta che siamo scesi sul terreno di gioco è stato veramente difficile. Dobbiamo crescere all’interno del torneo. Adesso testa alla Polonia”. 

L'Italia batte la Francia dopo essere andata sotto

La partita. Dopo nemmeno un minuto e mezzo di gioco la conclusione dalla distanza di Huck sblocca il confronto: il suo tiro trova nel terreno di gioco un fedele alleato e il rimbalzo irregolare beffa Del Mestre per il vantaggio transpalpino. Con il passare dei minuti l’Italia inizia a rendersi pericolosa con continuità dalle parti di Fort ed è a pochi secondi dal primo intervallo che gli Azzurri costruiscono l’occasione migliore del loro primo tempo: Gori è stilisticamente perfetto come sempre in acrobazia e solo la traversa gli impedisce la gioia del 293° gol in maglia azzurra. Dopo il palo colpito da Palmacci (5’st) l’Italia avrebbe la grande occasione per raddrizzare il confronto, con il direttore di gara che estrae il secondo giallo nei confronti di Angeletti e lo manda anzitempo negli spogliatoi. Ma proprio in superiorità numerica, i ragazzi di dl Duca si fanno sorprendere su un rilancio dalla propria porta di Fort e sugli sviluppi dell’azione Huck firma la propria doppietta e il raddoppio francese (0-2 al 7’26’’ st). Gori alla ripresa del gioco trafigge il portiere transalpino e ristabilisce immediatamente le distanze (1-2 a 7’27’’ st), ma Huck è in giornata di grazia e complice anche una deviazione su un suo tiro dalla distanza la Francia si riporta sul doppio vantaggio. Sembra inevitabile finire il secondo tempo sull’1-3, ma è un guizzo di Marinai sulla destra, quando sul cronometro mancano appena cinque secondi, a regalare a Zurlo la più facile delle reti: 2-3.

il terzo tempo: l'Italia pareggia grazie al gol di Junior

Il terzo tempo si apre col meritato pareggio italiano firmato Joseph Junior e quando tutto lascia presagire il vantaggio azzurro è Tremoulet di testa (4’37’’ tt) a riportare avanti i suoi. Sarebbe una mazzata tremenda per tutti, ma non per i ragazzi di del Duca, che agguantano nuovamente il pareggio su calcio di riavvio della gara dopo il gol subito (4-4). Il finale di partita è un crescendo di emozioni e l’epilogo è tutto in un’immagine: l’acrobazia di Gabriele Gori che con una rovesciata stilisticamente perfetta, il suo marchio di fabbrica, firma il definitivo 5-4.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti