Corriere dello Sport

Calcio Estero

Vedi Tutte
Calcio Estero

Calcio estero, Ronaldo: «Torno a giocare. Ma prima devo dimagrire...»

© LaPresse

L'ex attaccante brasiliano, azionista dei Fort Lauderdale Strikers, club di seconda divisione del calcio Usa conferma: «Mi sto organizzando per tornare in campo»

 Tommaso Maggi

lunedì 20 aprile 2015 11:57

ROMA - Ronaldo insiste: vuole tornare a giocare. L'ex 'Fenomeno', diventato azionista dei 'Fort Lauderdale Strikers', club di seconda divisione del calcio Usa potrebbe tornare in campo quasi 4 anni dopo il suo ritiro. Già un mese fa Ronaldo aveva lanciato l'idea ma in molti avevano pensato ad una semplice trovata pubblicitaria. Ora invece, interpellato sulla questione, il brasiliano è sembrato sempre più determinato: «Lo ribadisco - le sue parole a 'Lance' - voglio tornare a giocare a pallone. E' una cosa che accadrà, magari non subito ma dalle semifinali in poi sì (la squadra milita nella NASL, la seconda lega nordamericana dopo la MLS, ndr). Certo dovrò seguire una dieta ferrea ma è una cosa che non mi spaventa visto che è spesso successo nella mia carriera. Ho un obiettivo, mi sto organizzando per raggiungerlo...».

SFIDA BLANCA - Ronaldo, ormai 38 anni, ha giocato la sua ultima partita nel 2011 con la maglia del Corinthians. Ma se è vero quello che afferma da un mese a questa parte, l'ex Fenonemo potrebbe sfidarsi con un suo ex compagno di squadra ai tempi del Real Madrid, Raúl González Blanco. L'ex capitano dei 'Blancos', infatti, è diventato il 'marquee player' nonché il direttore tecnico del settore giovanile dei New York Cosmos, altro club di una Nasl, alla ricerca di una definitiva consacrazione mondiale.

CLASSE 1976 - Non solo il 'Fenomeno'. La classe 1976 ha sfornato una miriade di campioni. Uno di questi è ancora grande protagonista sui campi di gioco. Parliamo di Francesco Totti, che proprio oggi ha siglato il 240 gol in serie A e che pochi mesi fa è diventato il più anziano marcatore della Champions League. Ma sono tanti gli altri calciatori del 1976 che hanno fatto la storia di questo sport pur avendo già appeso gli scarpini al chiodo: Shevchenko, Nesta, Seedorf, Vieira tanto per fare alcuni nomi. E Ronaldo? La sua fame di gol forse sta tornando. L'altra fame, però, dovrà essere tenuta sotto controllo. Il campo lo aspetta, dieta permettendo...

 

 

Per Approfondire

Commenti