Corriere dello Sport

Calcio Estero

Vedi Tutte
Calcio Estero

Grande inaugurazione per il Khalifa International Stadium

Grande inaugurazione per il Khalifa International Stadium

E' il primo stadio che ospiterà i Mondiali del 2022 a essere completato. Interamente coperto e con l'aria condizionata, ha ospitato la finale dell'Emir Cup vinta dall'Al Sadd di Xavi.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

domenica 21 maggio 2017 17:32

MILANO - E’ stata un’inaugurazione emozionante quella di venerdì del rinnovato Khalifa International Stadium. Gli organizzatori hanno allestito una cerimonia che ha riscosso un notevole successo 30’ prima del fischio d’inizio della finale dell’Emir Cup giocata con una temperatura ideale, dai 20 sul campo ai 23 gradi sugli spalti (all’esterno erano 37…), complice l’utilizzo di un’innovativa tecnologia di area condizionata, il 40% più ecologica rispetto alla tecnologia usata fino ad oggi in tutto il mondo. Hassan Al Thawadi, segretario generale del Supreme Committee for Delivery & Legacy (SC), è logicamente soddisfatto del risultato raggiunto: “Come ho sempre detto questa era una prova perché la gente pensava che una simile tecnologia per l’impianto di aria condizionata fosse solo un sogno e invece noi siamo riusciti a metterla in pratica all’Al Sadd Club e ora Khalifa International Stadium. Così abbiamo dimostrato la nostra capacità nel lavorare e nel fare le cose. Tutti si sono impegnati al massimo nel consegnare in tempi da record uno stadio che soddisfacesse gli standard da noi promessi per il Mondiale del 2022 e credo che abbiamo fatto un lavoro fantastico. Questo però è solo l’inizio e molto altro arriverà. Sarà un qualcosa di elettrizzante, ma intanto godiamoci quello che abbiamo fatto”. Il Khalifa International Stadium è primo degli impianti che saranno utilizzati nel Mondiale del 2022 ad essere stato completato e consegnato. Il tutto a 5 anni e mezzo dalla prima partita del torneo, nel novembre 2022. “Questo è uno dei momenti in cui mi sento più orgoglioso della mia vita - ha proseguito Hassan Al Thawadi - perché ho visto il nuovo stadio crescere. E’ stato la nostra vetrina per dimostrare a tutti come avremmo portato i nostri impianti agli standard promessi. Vorrei ringraziare tutto il team che ha lavorato per questo traguardo storico. Ce ne sono altri da raggiungere: il prossimo sarà l’Al Wakrah Stadium e poi via via tutti gli altri stadi che ospiteranno il Mondiale. Crediamo che 8 stadi siano abbastanza per ospitare il Mondiale, ma stiamo ancora parlando con la Fifa e una decisione definitiva (sull’eventuale costruzione di altri impianti, ndr) arriverà a breve”. I giocatori delle due finaliste dell’Emir Cup sono stati impressionati dalla bellezza dell’impianti e dall’impianto di aria condizionata che ha loro permesso di esprimersi in condizioni ideali in una gara memorabile di fronte a tribune esaurite. La conferma è arrivata dal capitano dell’Al Sadd, Xavi Hernandez: “In campo stavamo benissimo complice l’aria condizionata e sono fiero di questo progetto. Il primo stadio che ospiterà i Mondiali del 2022 è davvero perfetto. Aver vinto qui la coppa per me e la mia squadra è una soddisfazione ancora maggiore”.

Articoli correlati

Commenti