Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Mido nella bufera: esonerato per offese ad un tifoso
Calcio Estero
0

Mido nella bufera: esonerato per offese ad un tifoso

L'ex attaccante della Roma ha perso il ruolo di allenatore dell'Al-Wahda per un commento sui social network

ROMA - Mido ha perso il ruolo di allenatore dell'Al-Wahda Fc per aver insultato un tifoso su Twitter. L'ex attaccante di Roma e Tottenham è finito nelle bufera in Arabia Saudita per un insulto ad un utente sui social network e il club ha deciso di usare il pugno duro con il 36enne, esonerandolo. Lo riporta il Sun. Il tifoso avrebbe invitato l'ex calciatore egiziano a dimettersi dal suo ruolo di tecnico e Mido avrebbe risposto in maniera molto offensiva. La società non ha gradito e ha licenziato l'allenatore. L'ex attaccante ha ufficialmente negato di essere il responsabile della risposta nonostante l'account certificato su Twitter e ha dichiarato che il suo profilo fosse stato violato. Mido, ormai famoso commentatore televisivo in tutto il Medio Oriente e tornato alla ribalta negli ultimi giorni per aver perso oltre 50 chili in un anno, ha dichiarato: "Rispetto la decisione del club ma il mio account è stato violato e userò tutti i miei strumenti legali per dimostrarlo".

IL POST - I problemi sono nati per un messaggio di un utente sui social media dopo la sconfitta per 4-0 dell'Al-Wahda contro l'Al-Nassr. Il tifoso ha scritto: "Per favore dimettiti come allenatore, comprendiamo il tuo stile ma non è utile. Le tue parole sono buone ma come allenatore non sei così bravo". Poi, la risposta molto offensiva di Mido, immediatamente cancellata. Il club, però, è intervenuto subito e ha deciso di esonerare l'egiziano ex Roma.

Vedi tutte le news di Calcio Estero

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti