Calcio Estero
0

Barcellona, 2-2 col Celta e solo pochi minuti per Arthur

Nuovo mezzo passo falso in trasferta per i blaugrana che, nonostante una doppietta di Luis Suarez, non vanno oltre il pari a Balaidos. Solo una decina di minuti per il brasiliano nonostante le tante defezioni nel centrocampo di Setién

Barcellona, 2-2 col Celta e solo pochi minuti per Arthur
© Getty Images

VIGO (SPAGNA) - Nuova battuta d’arresto per il Barça, che si fa fermare sul 2-2 dal Celta e, ora, rischia di vedere andare in fuga il Real Madrid, che domani visita il fanalino di coda Espanyol. I blaugrana, che si portano due volte avanti con il ritrovato Luis Suarez, si fanno riacciuffare in entrambi i casi da Smolov e dall’astutissimo Iago Aspas, per rischiare addirittura la sconfitta, nel finale, quando l’ex Nolito sfiora il clamoroso tris. Solo cinque minuti anonimi per il futuro juventino Arthur, che negli ultimi scampoli sostituisce Riqui Puig.

TUTTO SULLA LIGA

https://www.corrieredellosport.it/calcio/calcio-estero/liga/

ARTHUR IN PANCHINA - Busquets è squalificato, Sergi Roberto e Frenkie de Jong sono indisponibili per infortunio, ma il partente Arthur Melo non trova comunque spazio nell’undici di partenza. Quique Setien, che alla vigilia della gara di Balaidos aveva parlato a lungo con il futuro juventino, preferisce lanciare il rampante Riqui Puig, che completa il terzetto di centrocampo con l’accentrato Rakitic e con Arturo Vidal. Per il resto, le altre sorprese sono Umtiti, per la prima volta titolare dalla ripartenza della Liga, al posto di Lenglet, e il pimpante Ansu Fati al posto di Griezmann in avanti. Novità anche nel 3-5-2 di Oscar Garcia, che spedisce in panchina gli exinteristi Rafinha e Jeison Murillo, oltre a Santi Mina. Accanto alla bandiera Iago Aspas, in avanti, c’è il russo Smolov. 

SBLOCCA SUAREZ - Determinato a staccare nuovamente il Real Madrid, il Barça parte forte e, dopo appena cinque minuti, coglie una traversa clamorosa con Piqué, su una giocata d’angolo. Per l’1-0, però, i blaugrana devono attendere il 20’, quando il lucidissimo Messi, invece che tentare il tiro diretto da posizione più che favorevole, calcia una punizione sulla testa del sodale Luis Suarez, che insacca. Primo gol dopo l’infortunio al ginocchio per il Pistolero, che non andava a segno dal derby con l’Espanyol dello scorso 4 gennaio. I galiziani reagiscono e ci vuole il miglior Ter Stegen, al 24’, per deviare prima sul palo un tiro di Brais Mendez, per poi chiudere subito su Iago Aspas, apparso sul palo opposto. Sul fronte opposto, Ansu e Messi si divorano il possibile raddoppio, mentre nel finale è il volenteroso Aspas a incartarsi sul più bello, sciupando un bel contropiede, per la disperazione di Smolov, che si era liberato all’altezza del dischetto.

ILLUSIONE - La ripresa si apre con l’immediato pareggio dei locali, che stavolta sfruttano decisamente meglio una nuova ripartenza, azionata dal solito Iago Aspas, che pesca in profondità Okay, che serve su un piatto d’argento il gol a Smolov. 2º gol in Liga per l’ex Lokomotiv Mosca, che dal momento dell’arrivo in Spagna, nel corso del mercato invernale, aveva segnato solo al Real Madrid. Il Barça non ci sta e, a metà frazione, si riporta avanti ancora con Luis Suarez, che servito da Messi, si gira da centravanti consumato, e insacca con un sinistro chirurgico che s’infila nell’angolino basso. E sono 13 in gol in Liga per il bomber uruguaiano.

LA BEFFA - A difendere il vantaggio catalano, poi, ci pensa Ter Stegen, che respinge miracolosamente un pericolosissimo destro di Nolito. A cinque minuti dal termine entra in scena Arthur, che rileva Riqui Puig. Col brasiliano in campo, però, arriva il pareggio definitivo di Iago Aspas, che sorprende il portiere tedesco del Barça, con una splendida punizione a giro, calciato con il delicato piede sinistro da una posizione decisamente più adatta a un destro. 12º gol in campionato per l’attaccante del Celta. In pieno recupero, l’ex Nolito si divora il possibile gol della vittoria per i padroni di casa. Barça a +1 sul Real, che in caso di vittoria sull’Espanyol, domani, potrebbe staccare i blaugrana di due lunghezze.

@andydepauli

Tutte le notizie di Calcio Estero

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti