Brasile, cinquina show e polemiche: lanciata una banana a Richarlison

L'amichevole stravinta dai verdeoro 5-1 con la Tunisia è stata macchiata da un grave episodio di razzismo
Brasile, cinquina show e polemiche: lanciata una banana a Richarlison
3 min
TagsBrasileRicharlisonRazzismo

PARIGI (Francia) - Il Brasile ha stravinto 5-1 l'amichevole svolta al Parco dei Principi di Parigi con la Tunisia. A fare notizia, però, più che il risultato ottenuto dalla Seleçao - con Danilo in campo dal 1', Ibanez subentrato nella ripresa e Bremer per 90' in panchina - grazie alla doppietta di Raphinha e ai gol di Richarlison, Neymar su rigore e l'ex Fiorentina Pedro, è stato quanto accaduto prima del calcio d'inizio e in occasione della seconda rete della nazionale verdeoro. Nel primo caso il Brasile, oggi in maglia azzurra, è sceso in campo trasportando e poi posando con uno striscione contro il razzismo con la scritta "senza i nostri giocatori negri, non avremmo le stelle sulla nostra maglia". Ma poi, durante il match, il pubblico presente sugli spalti dell'impianto parigino, in maggioranza composto da tifosi tunisini, al 19' ha lanciato una banana verso Richarlison, che in quel momento stava festeggiando con i propri compagni la rete del nuovo vantaggio, dopo il momentaneo pari di Taibi. Subito su di lui sono 'piovuti' degli oggetti fra i quali, appunto, una banana. L'attaccante ha avuto un moto di sdegno ma poi si è riunito ai compagni. Il match di Parigi è stato anche brevemente interrotto a causa dei laser puntati contro i giocatori del ct Tite e lo speaker dello stadio ha dovuto rivolgere un appello affinché tali comportamenti cessassero. La scorsa settimana, la nazionale brasiliana aveva difeso un altro dei suoi attaccanti, Vinicius Junior, fatto oggetto di cori razzisti durante il derby di Madrid fra Real e Atletico. La giustizia penale spagnola aveva aperto un'indagine.

Da Shomurodov a Kim e Felix: tutte le amichevoli

All'Uzbekistan non è bastato il vantaggio firmato dal romanista Shomurodov al 25', sconfitto 2-1 in rimonta dal Costa Rica, la Corea del Sud del napoletano Kim, ammonito dopo 20', batte invece di misura il Camerun di N'Koulou e Hongla grazie alla rete di Son, forte esterno in forza al Tottenham di Conte. Il Giappone delle vecchie conoscenze della Serie A Nagatomo e Yoshida non va oltre lo 0-0 con l'Ecuador, il vecchio obiettivo della Lazio Azmoun regala all'Iran un pari di lusso con il Senegal di Koulibaly, il Venezuela di Rincon travolge 4-0 gli Emirati Arabi Uniti, l'Uruguay di Caceres, Bentancur e Suarez si impone 2-0 contro il Canada, il Cile di Medel, Vidal (in gol) e Sanchez viene fermato sul 2-2 dal Qatar Paese ospitante dei prossimi Mondiali, mentre la Costa d'Avorio di Fofana e Kessie supera 3-1 la Guinea. Tutto facile per l'Egitto che, senza Salah, rifila tre reti alla Liberia, Felix Afena-Gyan assiste dalla panchina al successo dei compagni del Ghana per 1-0 contro il Nicaragua, mentre McKennie (76') e Dest (90') prendono parte al deludente 0-0 degli Stati Uniti con l'Arabia Saudita. La Nigeria di Ola Aina e Lookman cade 2-1 con l'Algeria di Bennacer, termina a reti bianche, infine, la sfida tra il Marocco di Hakimi, Amrabat e Sabiri (in campo nella ripresa) e il Paraguay.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati all'offerta Black Friday

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti