Bundesliga: harakiri Borussia Dortmund, il Bayern Monaco si porta -5
© EPA
Bundesliga
0

Bundesliga: harakiri Borussia Dortmund, il Bayern Monaco si porta -5

L'Hoffenheim completa la clamorosa rimonta nel finale. Ne approfittano i bavaresi che superano 3-1 lo Schalke. Prima sconfitta in casa per il Borussia Monchengladbach

ROMA - Il Bayern Monaco accorcia le distanze sul Borussia Dortmund e si porta a -5 dal primato.
Nella 21.a giornata di Bundesliga, i bavaresi superano agevolmente lo Schalke 3-1 e ringraziano l'Hoffenheim rimonta tre gol a Dortmund nell'ultimo quarto d'ora. Sotto il diluvio la squadra di Favre, che si è ammalato e non va in panchina, spreca un'occasione clamorosa per rinforzare il primato. Cade in casa il Borussia Monchengladbach, travolto dall'Hertha Berlino, dopo 9 vittorie di fila.

BAYERN-SCHALKE -  Il Bayern si insedia nella metà campo dello Schalke in avvio e sblocca il punteggio con l’autore di Bruma al 12’ propiziata dal tiro di Lewandowski imbeccato da un filtrante di Alcantara. Coman spreca la facile occasione per il raddoppio e il Bayern viene punito al 25’ da Kutucu che, lanciato a rete da McKennie non lascia scampo a Ulreich, sostituto dell’infortunato Neuer. Il pareggio dura appena un minuto. Ci pensa Lewandowski a riportare avanti i suoi, approfittando di una disattenzione della difesa ospite. Nella ripresa, la debole girata del polacco diventa un assist per Gnabry per il 3-1 finale.  Bundesliga riaperta con i bavaresi a -5 dal Borussia. 

Bayern Monaco-Schalke: statistiche e curiosità

HOFFENHEIM CHE RIMONTA - Sancho dà spettacolo nel primo tempo. Guerreiro e Gotze, fortemente coinvolti nello sviluppo del gioco, permettono al Borussia di compensare l'assenza di Reus. Il vantaggio matura col primo tiro in porta, ed è proprio Sancho a sbloccare la partita con un rasoterra nell'angolo lontano: a 18 anni e 321 giorni, è il più giovane ad aver mai raggiunto gli otto gol in Bundesliga. Sancho chiama Baumann alla respinta al tramonto del primo tempo ma c'è Gotze che raccoglie e firma il gol numero 50 della sua carriera in Bundesliga.

La ripresa si apre nel segno degli opsiti. Spettacolare la giocata personale di forza di Joelinton (56') che dal limite chiama Burki al primo grande intervento della sua partita. Si ripete cinque minuti dopo su Belfodil, che in area si gira in uno spazio strettissimo. Ma al 66', dal nulla Sancho inventa il colpo di tacco per Gotze che appoggia al centro e Guerreiro non deve far altro che toccare nella porta vuota. Nagelsmann fa entrare Nelson, che ritrova per la prima volta in Bundesliga il grande amico Sancho che regala un'altra magia sulla sinistra ma tira sul palo. L'Hoffenheim accorcia a un quarto d'ora dalla fine con Belfodil che corregge il cross sul primo palo di Kaderabek. E' proprio il terzino ceco al posto giusto nel momento giusto per infilare il colpo di testa del 2-3. L'impresa si compie al minuto 88. Belfodil si smarca sulla punizione di Geiger, schiaccia di testa e gela il Muro Giallo del Signal Induna Park.

Borussia Dortmund-Hoffenheim: tabellino e statistiche

LE ALTRE PARTITE - Non approfitta della frenata del Borussia il Lipsia, bloccato sullo 0-0 in casa dall'Eintracht Francoforte. Terzo pareggio interno per la squadra di Rangnick che difetta di precisione soprattutto nel secondo tempo. La migliore occasione capita al 67' a Sabitzer che colpisce il palo dal limite.

Si ferma a sorpresa in casa il Borussia Monchengladbach. Aveva subito solo tre gol in casa finora, ne aggiunge altri tre in 90' contro l'Hertha, che aveva perso le precedenti cinque sfide al Borrussia-Park. Solomon Kalou allunga a sette la serie di trasferte con almeno un gol all'attivo dell'Hertha Berlino. Affonda il Borussia nella ripresa. Duda raddoppia al 57' e al 76' batte la punizione che prelude al colpo di testa potente, decisivo, di Selke.

 Spettacolare il 3-3 tra il Friburgo, che ha vinto una delle ultime sette partite, e il Wolfsburg, che ha il terzo miglior rendimento esterno in campionato. Un gran gol di Jerome Roussillon vale il vantaggio ospite. Il Friburgo pareggia con la conclusione vincente di prima di Grifo smarcato da Niederlechner. La ripresa si scalda con il rigore di Weghorst (ottavo centro in Bundesliga) che il pubblico di casa a lungo contesta. Al 71' Petersen, al quinto gol in campionato, di testa firma un pareggio che dura solo quattro minuti. La difesa di casa lascia troppo libero Steffen sull'appoggio ancora di Weghorst. Finale da brividi con il Friburgo che pareggia con Waldschmidt e accarezza la rimonta: al 93' Lienhardt di testa fa 4-3 ma per il VAR è in fuorigioco.

L'Hannover lascia il Norimberga, peggior difesa della Bundesliga, all'ultimo posto in classifica. Assurda l'entrata su Korb di Rhein che viene espulso dopo 11 minuti. Decide la doppietta di Muller.

Vedi tutte le news di Bundesliga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti