Bundesliga
0

Lewandowski: "Pallone d'Oro? Tutto è possibile. Il giorno della partita..."

L'attaccante del Bayern Monaco a France Football: "Il 90% dei gol è questione di testa: abbiamo solo solo 0,1 secondi, forse 0,2, per pensare"

Lewandowski:
© Christof Stache/Pool via Getty Images

MONACO DI BAVIERA (Germania) - Robert Lewandowski si è confessato in un'intervista ricca di spunti per France Football. L'attaccante polacco, a segno in questa stagione 45 volte in 39 presenze con la maglia del Bayern Monaco, non poteva non parlare della sua specialità, i gol: "Il 90% degli obiettivi è questione di testa. Nell'area di rigore, abbiamo solo 0,1 secondi, forse 0,2, per riflettere, prendere la nostra decisione e interagire con la palla. È qui che arriviamo all'allenamento, perché non c'è altro posto dove costruire movimenti e colpi automatici". Proprio la sua incredibile vena realizzativa potrebbe portarlo quest'anno a vincere un prestigioso premio personale, il Pallone d'Oro: "A dicembre sono stato alla cerimonia di premiazione, vedremo cosa succederà. Quello che cerco di fare è mostrare sempre il meglio di me stesso. Al Pallone d'Oro non penso, anche se nella mia vita credo che tutto sia possibile".

"Niente carne il giorno della partita"

Uno dei segreti del centravanti della squadra di Flick è la cura dell'alimentazione: "Non mangio carne nei giorni delle partite. È troppo pesante per il mio corpo, quindi mangio cibi più leggeri. Il pasto che mangio dipende da diversi fattori, come le ore di gioco e il luogo. Mangiare pasta o riso ti dà energia in un breve periodo di tempo, ma a lungo termine, il tuo corpo non ne ricava nulla". Lewandowski ha anche ricordato la sua infanzia: "Da bambino ero timido e piccolo, ho pesato a lungo circa 20 chili. Sono sempre stato il più piccolo della squadra. ero fisicamente in ritardo, ma è stato un momento in cui ho imparato molto".

Tutte le notizie di Bundesliga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti