Liga, Sarabia salva il Siviglia: pareggio in rimonta con l'Eibar
© AFPS
Liga
0

Liga, Sarabia salva il Siviglia: pareggio in rimonta con l'Eibar

2-2 in casa per la formazione di Machin, avversaria della Lazio ai sedicesimi di Europa League

ROMA - Il Siviglia, prossimo avversario della Lazio in Europa League, pareggia 2-2 in casa contro l'Eibar nel 23° turno del campionato di Liga. La squadra guidata da Machin trova un pari in rimonta dopo la sconfitta sul campo del Celta Vigo nel precedente turno. 

PARI ALL'ULTIMO - L'Eibar passa in vantaggio al 22' minuto di gioco con la rete di Orellana che sblocca l'incontro e chiude il primo tempo con lo 0-1 per la formazione ospite. Nella ripresa, il tecnico del Siviglia prova a cambiare la partita inserendo Vazquez e Navas a mezz'ora dal termine ma subito dopo le sostituzioni arriva la rete del raddoppio per la squadra in trasferta con il gol di Charles su assist di Arbilla. Nel finale però succede di tutto. Il Siviglia rimane in dieci per l'espulsione di Banega ma trova la forza di dimezzare lo svantaggio con Ben Yedder all'88' e poi segnare la rete del pareggio con il definitivo 2-2 di Sarabia al secondo minuto di recupero. Machin rimedia un punto in rimonta ma perde l'occasione di avvicinarsi all'Atletico Madrid, sconfitto nel derby con il Real, ed è in quarta posizione a quota 36. 

Siviglia-Eibar, statistiche e tabellino del match

SENZA RETI A VALENCIA - Al Mestalla primo tempo quasi privo di emozioni, l'unica azione degna di nota arriva al 17' con Kondogbia che di testa, su azione di calcio d'angolo, impensierisce Rulli. Nella ripresa gli uomini di Marcelino provano ad alzare il ritmo ma gli andalusi riescono a tener botta. L'uomo più pericoloso dei padroni di casa resta il centrocampista francese Kondogbia che al 60' ci prova da fuori ma il suo tiro è troppo debole. Al 63' per una questione di centimetri i Taronja non passano in vantaggio: Gameiro ben piazzato manca l'impatto con il pallone crossato con il contagiri da Gaya. Il centravanti francese poco più tardi riesce a prendere il pallone di testa ma stavolta non inquadra la porta. Marcelino manda in campo anche Rodrigo che ci prova al 69' di testa e due minuti più tardi con il mancino da fuori area. Sembrano le prove tecniche del vantaggio ma i baschi si confermano squadra inespugnabiile nella ripresa. La lotta per l'Europa League in Liga resta apertissima.

Valencia-Real Sociedad, tabellino e statistiche

Vedi tutte le news di Liga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti