Barcellona in frenata: solo un pareggio a Bilbao
© Getty Images
Liga
0

Barcellona in frenata: solo un pareggio a Bilbao

Terzo pari di fila, tra Liga e Coppa del Re, per il Barça, nonostante la riapparizione del convalescente Leo Messi fin dal primo minuto. Ritmo a rilento che permette al Real Madrid, vittorioso ieri nel derby con l'Atletico, di riportarsi a 6 punti

BILBAO (SPAGNA) - A una settimana dal 2-2 interno con il Valencia, un grigio Barça non va oltre lo 0-0 anche a Bilbao, permettendo, così, al Real Madrid di riportarsi a sei lunghezze di distanza, quando fino a due settimane fa il vantaggio sugli eterni rivali era di 10 punti. Non può nulla neppure un generosissimo Messi, che nonostante il fastidio alla coscia, gioca dal primo all’ultimo minuto per aiutare i compagni. E con il pari infrasettimanale nell’andata delle semifinali di Coppa del Re, sono addirittura tre i pareggi di fila per i catalani, che sembrano non sapere più vincere.

TUTTO SULLA LIGA

MESSI C’È - Nonostante la persistenza del fastidio alla coscia destra, Leo Messi scende regolarmente in campo dal primo minuto. Così decide Ernesto Valverde, che nel nuovo ritorno da grande ex al San Mames, già non poteva contare sull’infortunato Rafinha e sullo squalificato Jordi Alba, rimpiazzati rispettivamente da Arturo Vidal e da Nelson Semedo, che emigra sulla corsia mancina, con Sergi Roberto che si consolida su quella opposta. Per il resto, è il Barça delle grandi occasioni, con Coutinho a completare il tridente con la Pulce e Luis Suarez. Gaizka Garitano risponde con il suo 4-2-3-1, al servizio delle brusche accelerazioni di Iñaki Williams

SOTTO TONO - Bastano pochi istanti per capire che il Barça non è particolarmente in serata. Lenti e prevedibili, i catalani faticano terribilmente a creare occasioni degne di questo nome, che quasi sempre coincidono con le fiammate di un Messi visibilmente condizionato dal timore di aggravare il problema muscolare che si porta dietro dalla scorsa settimana. I baschi, così, ci provano con un diagonale di Yuri fuori bersaglio e con un sinistro a giro di Susaeta neutralizzato da uno spettacolare intervento di Ter Stegen, che poco dopo si ripete su una sforbiciata di Raul Garcia. I blaugrana replicano con Leo, che ci prova due volte dalla lunga distanza, mettendo seriamente in difficoltà Iago Herrerin.

COL FIATO SUL COLLO - Decisamente più vispo il Barça che si ripresenta nella ripresa e che ci prova subito con un’insidiosa punizione di Messi. I baschi agiscono di rimessa e, attorno al 20’, sfiorano il vantaggio con una botta paurosa di Mikel San José, che chiude una vertiginosa ripartenza dell’altro subentrato, Muniain. Cambio di fronte ed è Suarez a mancare di un nulla l’astuto pallonetto. Entra in scena anche Dembelé, ma a guadagnarsi la scena è Ter Stegen, che respinge miracolosamente una botta da distanza ravvicinata di Iñaki Williams, che ci riprova poco dopo, con il medesimo risultato. Si chiude, così, con il nulla di fatto. E il Real accorcia a sei punti il suo ritardo.

@andydepauli

Vedi tutte le news di Liga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti