«Diego Costa ha problemi con il fisco spagnolo»
© Getty Images
Liga
0

«Diego Costa ha problemi con il fisco spagnolo»

L’Agenzia delle Entrate denuncia l’attaccante dell’Atletico Madrid: avrebbe evaso oltre un milione di euro nel 2014 

ROMA - I problemi non sembrano finire mai per Diego Costa. Dopo essere stato squalificato per otto giornate dopo gli insulti all’arbitro durante la sfida contro il Barcellona, l’attaccante dell’Atletico Madrid è finito nel mirino del fisco spagnolo. Secondo quanto riportato da El Mundo, il centravanti avrebbe evaso 1.117.272 euro durante nel corso del 2014, l’anno in cui è passato dai Colchoneros al Chelsea. 

NON E' IL PRIMO - Come è successo ad altre stelle del mondo dello sport, soprattutto ai calciatori, il problema nascerebbe dalla tassazione dei diritti d’immagine. L’ispezione, infatti, si sarebbe concentrata sul contratto firmato tra il giocatore e il suo sponsor, l’Adidas. Secondo i media spagnoli, il Tesoro avrebbe rilevato che Costa ha firmato l'accordo di sponsorizzazione all'inizio del 2014 per un importo di circa 800.000 euro, ma tale accordo non sarebbe stato dichiarato nella sua interezza. In questo senso, si ritiene che l'attaccante abbia dovuto pagare quell'anno come residente in Spagna dopo aver vissuto a Madrid per i primi sei mesi e così non è stato. 

NEYMAR NEI GUAI CON IL FISCO SPAGNOLO

LA DIFESA - Diego Costa si sarebbe difeso dichiarandosi residente fiscale in Inghilterra nel 2014 e, quindi, non avrebbe avuto nessun obbligo di pagare tali redditi commerciali in Spagna. Tuttavia, i suoi consulenti e il Tesoro hanno abbassato notevolmente la frode inizialmente attribuita: da 2.306.000 a 1.117.272 di euro. 

DIEGO COSTA, RICORSO RESPINTO

FUTURO - Secondo quanto riferito da El Mundo, questi problemi porteranno Diego Costa a lasciare la Spagna nella prossima finestra di mercato e l’attaccante giocherà la prossima stagione in un altro campionato europeo.

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti