Real Madrid, chiusura triste: altro ko al Bernabeu
© AFPS
Liga
0

Real Madrid, chiusura triste: altro ko al Bernabeu

Congedo amaro per i blancos, che terminano la desolante stagione con un capitombolo interno contro il Betis Siviglia, che si impone grazie alle reti di Loren e Jesé. Neppure un minuto in campo per il probabile partente Gareth Bale.

MADRID (SPAGNA) - Non poteva chiudersi peggio la disastrata stagione dei campioni d’Europa uscenti del Real Madrid, che si congedano dal Santiago Bernabeu con una desolante sconfitta contro il Betis Siviglia. Nell’ultima giornata di Liga, così, ha fine il filotto di cinque vittorie interne di Zidane, che dal momento del ritorno aveva sempre fatto bottino pieno tra le mura amiche. A regalare la vittoria ai ragazzi di Quique Setien, le reti di Loren e dell’applauditissimo ex Jesé, arrivate entrambe nel secondo tempo. Congedo amaro per i blancos, attesi da un’estate quanto meno movimentata sul fronte del mercato.

TUTTO SULLA LIGA

LE SCELTE DI ZIZOU - In occasione dell’ultima esibizione domestica di una stagione disgraziata che giunge finalmente al termine, Zidane affida la porta al probabile partente Keylor Navas. Ancora assente capitan Sergio Ramos, tocca a Nacho far coppia con Varane nel cuore della difesa. In mezzo, Modric fa reparto con i decisamente meno abituali Marcos Llorente e Fede Valverde. Davanti, con l’intoccabile Benzema c’è la meglio gioventù blanca, rappresentata da Brahim Diaz e Vinicius. Panchina per Kroos, Isco e Bale, in attesa di capire dove giocheranno a partire dalla prossima estate. Quique Setien risponde col suo 3-1-4-2, con William Carvalho a fare da raccordo tra difesa e centrocampo e Lo Celso a dare qualità in avanti, accanto a Loren.

 

AL PALO - Tutt’altro che entusiasmante la partenza del Real, che ci mette mezza frazione per confezionare un primo tentativo con un tiro sballato, dalla lunga distanza di Marcelo, che due minuti dopo ci riprova, andandoci decisamente più vicino. La replica del Betis è di Bartra, che obbliga Keylor alla deviazione in angolo con una botta da fuori area. La vera occasione per sbloccare tutto, però, capita a Benzema, che servito da un assist involontario dello sciagurato Francis, coglie il palo dall’altezza del dischetto del rigore. Cambio di fronte e un delizioso pallonetto di Lo Celso trova il colpo di reni del portiere di Costa Rica.

As: "Marcelo vuole restare al Real Madrid"

DUE SCOPPOLE - La ripresa si apre con due tentativi di Benzema, che si perde sul più bello, poi, appena varcato il 10’, Vinicius con un pregevole spunto si presenta davanti a Pau Lopez, ma si conferma decisamente impreciso in zona gol. Zidane vuole un congedo vittorioso e, al quarto d’ora, richiama l’impalpabile Brahim Diaz, rilevato da Asensio, ma pochi istanti dopo a segnare è il Betis, con Loren, che insacca all’incrocio dopo un perfetto centro dalla sinistra di Guardado. 6º gol nel torneo per l’attaccante, che l’ultima rete l’aveva segnata al Barça, due mesi fa. Zizou si gioca anche la carta Isco, che sostituisce Fede Valverde. A trovare il raddoppio, però, sono gli ospiti con l’ex Jesé, al termine di una brillante giocata ordita da Lo Celso e Junior Firpo. Prima sconfitta al Santiago Bernabeu per Zidane, che non concede neppure un minuto al panchinaro extra lusso Gareth Bale.

@andydepauli

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti