Liga
0

Messi riacciuffa il primato: Atletico Madrid-Barcellona 0-1

A ventiquattr’ore dalla conquista del 6º Pallone d’Oro, Leo decide con un pregevole sinistro dal limite lo scontro diretto con i colchoneros. Forte contestazione per Griezmann, alla prima da ex nel Wanda Metropolitano

Messi riacciuffa il primato: Atletico Madrid-Barcellona 0-1
© EPA

MADRID (SPAGNA) - Una rete solitaria di Leo Messi, trovata a una manciata di minuti dal termine, permette al Barça di sbancare il Wanda Metropolitano e di riacciuffare in vetta il Real Madrid, che ventiquattr’ore prima si era imposto nella tana dell’Alaves. Ancora una volta, niente da fare per Diego Pablo Simeone, che in Liga non è mai riuscito a battere i blaugrana. Prova opaca per l’attesissimo ex Antoine Griezmann, contestato ogni qual volta è entrato in contatto con il pallone. 

TUTTO SULLA LIGA

ATLETICO ARREMBANTE - Sotto la pioggia battente del Wanda Metropolitano, parte fortissimo un tosto Atletico Madrid, che Simeone schiera con i pragmatici Hector Herrera e Thomas, accanto a Koke e Angel Correa a centrocampo, alle spalle di Joao Felix e Morata. Appena varcato il 5’, i colchoneros centrano in pieno il palo con un centro di Mario Hermoso deviato dal vice Jordi Alba, Junior Firpo, che rischia il clamoroso autogol. Un’altra decina di minuti e ci vuole il miglior Ter Stegen per negare la rete allo scatenato Hermoso, che di mestiere farebbe il difensore centrale. 

Valverde sicuro: "L'Inter si qualificherà"

GRIEZMANN CONTESTATO - Con il passare dei minuti, però, viene fuori il Barça, che orfano dello squalificato Busquets, parte con Rakitic nel cuore della mediana, supportato da Arthur e Frenkie De Jong. Dopo un tiro fiacco del centrocampista croato, è Luis Suarez a sparare fuori di poco, dopo una sponda del contestatissimo ex Griezmann, bersagliato da una pioggia di fischi e frasi indicibili per tutto il corso della gara. Nel finale della prima frazione, il portiere del Barça è costretto a un nuovo miracolo su una capocciata di Morata. Pochi istanti dopo, sul fronte opposto, è invece la traversa a dire no a Piqué, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo, svetta imperioso.

DECIDE LEO - La ripresa si apre con ritmi notevolmente più bassi e un Barça decisamente più a suo agio, che prende in mano il pallino del gioco, con l’Atletico che agisce di rimessa. Al quarto d’ora Messi ci prova dalla lunga distanza, ma Oblak blocca in due tempi. A metà frazione, Vitolo rileva l’impalpabile Joao Felix, ma sono ancora i catalani ad andare vicino al vantaggio, con una girata di Griezmann al termine di una fulminante ripartenza condotta da Messi. A una decina di minuti dal termine, Piqué, graziato pochi minuti prima dal signor Mateu Lahoz, che gli risparmia il secondo cartellino giallo per un fallo su Morata, esce malconcio da uno scontro pauroso con il subentrato Vitolo ed è costretto a cedere il posto a Umtiti. Poco dopo arriva il sinistro a giro di Messi che da fuori area decide la partita. 9º gol in Liga per la Pulce, alla 30ª rete complessiva contro i colchoneros. Il Barça riaggancia in vetta il Real Madrid.

@andydepauli

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti