Liga
0

Barcellona, Griezmann: "Messi? Uno come lui nasce ogni 40 anni"

L'attaccante francese si racconta: "Non ho lasciato l'Atletico Madrid per vincere la Champions, ma per imparare un nuovo stile di gioco. Simeone? E' fantastico, tutti lo seguono"

Barcellona, Griezmann:
© LAPRESSE

BARCELLONA (Spagna) - “Non ho lasciato l'Atletico per vincere la Champions o più titoli. Sono venuto qui al Barcellona per imparare un nuovo stile di gioco, una nuova filosofia e crescere a livello personale”. Spiega così il suo clamoroso trasferimento in blaugrana Antoine Griezmann, il bomber ex Atletico Madrid che ha parlato in un'intervista a UEFA.com. Secondo l'attaccante francese, anche senza il suo apporto “l'Atlético può anche vincere la Liga e la Champions, hanno la squadra e l'allenatore per riuscirci”. Griezmann poi tesse le lodi del 'Cholo' Simeone, “un tecnico molto, molto bravo. È fantastico vedere cosa può fare con una squadra. Tutti sono dietro di lui. Trova sempre un modo per vincere, lavora molto prima delle partite, studia ogni dettaglio”.

Griezmann e l'ammirazione per Messi

Poi Griezmann si sofferma sul suo compagno di squadra Leo Messi: “Stiamo parlando di un giocatore che potremmo non vedere mai più o magari solo ogni 40 anni. Dobbiamo approfittarne, noi che siamo i suoi compagni di squadra, i tifosi sugli spalti o i suoi allenatori. Quello che può fare con la palla è incredibile ed è uno spettacolo vederlo giocare e giocare al suo fianco”. La più grande delusione, nemmeno a dirlo, le finali perse contro i cugini del Real Madrid: “Ero molto arrabbiato per aver fallito - ammette - e questo penso abbia contribuito a farci perdere la finale. Sarà una cosa che mi farà sempre stare male, anche se vinco con un altro club. Era il mio sogno, il sogno di tutto il club e lo avevo a portata di mano. Sono sicuro che mi farà male anche tra dieci o quindici anni”.

Valverde: "Griezmann? Anche Neymar ha avuto difficoltà all'inizio"

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti