Liga
0

Siviglia: vittoria pirotecnica, ma per Fernando niente Roma

Gli eurorivali dei giallorossi s’impongono sull’Osasuna in una partita da cuori forti. Avanti di due reti, gli andalusi si fanno riacciuffare dai navarri, rimasti in dieci, ma poi trovano il gol partita con En Nesyri. KO Fernando, che difficilmente recupererà in tempo per la doppia sfida di Europa League.

Siviglia: vittoria pirotecnica, ma per Fernando niente Roma
© EPA

SIVIGLIA (SPAGNA) - Succede di tutto e di più tra Siviglia e Osasuna, al Sanchez Pizjuan, ma a portarsi a casa l’intera posta in gioco sono comunque gli eurorivali della Roma, che così staccano, almeno per qualche ora, l’Atletico, consolidando il terzo posto in classifica. Avanti di due gol, con En Nesyri e Ocampos, gli andalusi, nella ripresa, si fanno riacciuffare sul pari dai navarri, rimasti in dieci per l’espulsione del portiere Sergio Herrera. Nel vibrante finale, però, riappare En Nesyri che risolve tutto con un tocco ravvicinato. Infortunio muscolare per l'uomo d'ordine Fernando.

TUTTO SULLA LIGA

https://www.corrieredellosport.it/calcio/calcio-estero/liga/

UNO DUE - Partita da cuori forti al Sanchez Pizjuan, dove parte fortissimo un Siviglia rivoluzionato per sei undicesimi rispetto alla formazione schierata in settimana contro il Cluj. Dopo un coast to coast di Escudero, concluso con un volo spettacolare di Sergio Herrera, i locali passano con un chirurgico diagonale di En-Nesyri, servito da Oliver Torres. Alla mezz’ora, però, si ferma il puntello del centrocampo Fernando, mezzo ko da un infortunio muscolare. Nelle prossime si saprà qualcosa di più sulle condizioni del brasiliano, ma pare scartato per le due gare della vecchia Coppa Uefa con la Roma. Nel finale della prima frazione, il Siviglia pare consolarsi col raddoppio di Ocampos, che svetta imperioso sugli sviluppi di una angolo calciato dall’ottimo Oliver Torres. 9º gol nel torneo per l’ex Genoa e Milan.

Europa League, Inter e Roma pescano le spagnole

FUOCHI D’ARTIFICIO - A dir poco pirotecnica la ripresa, che si apre con l’espulsione del portiere ospite Sergio Herrera, che tocca con un braccio fuori dall’area, nel tentativo di anticipare lo scatenato Ocampos. Due gol di vantaggio per il Siviglia e la superiorità numerica. La gara sembra chiusa e, invece, arriva l’inaspettato gol di Aridane, che al 20’ dimezza le distanze pescato in area da un calcio piazzato di Roberto Torres. Altri dieci minuti e arriva anche il pari, siglato dal dischetto dallo stesso Torres. A provocare la pena massima, un braccio di Escudero. Lopetegui, che aveva già inserito Suso, si gioca anche la carta De Jong. A regalare la vittoria, nel corso del mega recupero da 8 minuti concesso dal signor Del Cerro Grande, è però En Nesyri, che liberato sotto porta da una splendida torre di Koundé, completa la sua doppietta. 3 gol in campionato per l’attaccante marocchino. Tre punti preziosissima per il Siviglia di Monchi, ma quanta sofferenza.

@andydepauli

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti