Liga
0

Messi: "Con il Coronavirus vita e calcio non saranno più come prima"

Il campione del Barcellona è rimasto molto colpito dalla pandemia: "Come sarà il mondo dopo tutto ciò? Perdere le persone che ami senza salutarle è la cosa più ingiusta che ci sia"

Messi:
© Getty Images

"Il calcio non sarà più lo stesso. Ma non solo il calcio, penso che la vita in generale non sarà più la stessa". Lionel Messi svela a 'El Pais' di essere rimasto molto colpito dal periodo dell'emergenza sanitaria legata alla pandemia di Covid-19, che è costata la vita di migliaia di persone nel mondo. "A tutti noi resta il dubbio di come sarà il mondo dopo tutto ciò che è accaduto - ha sottolineato il fuoriclasse argentino del Barcellona, 32 anni.

Setien: "Le cinque sostituzioni un danno per il Barcellona"

Messi: "Il Coronavirus è ingiusto"

"Al di là del lockdown e della situazione che ci ha sorpreso, molte persone hanno avuto dei momenti difficili perché colpiti negli affetti, così come è successo a tutti coloro che hanno perso la famiglia e gli amici e non hanno nemmeno potuto salutarli. Penso che ci siano state molte cose negative in questa crisi, ma non ci puo' essere niente di peggiore che perdere le persone che ami di più. Ciò mi crea un'enorme frustrazione, è la cosa più ingiusta di tutte", ha aggiunto Messi. (Italpress)

[[dugout:eyJrZXkiOiJEamhYREg1RiIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti