Liga
0

Bufera Barcellona-Real sul Var: "Quella telefonata di Perez..."

Continuano le polemiche in Spagna. Il presidente della Liga, Tebas: “Un club importante come il Madrid non può chiamare il numero uno della Federcalcio venti minuti dopo una partita”

Bufera Barcellona-Real sul Var:
© AFPS

Alla ripresa della Liga il Barcellona era in testa al campionato. Ora si ritrova a -4 dal Real Madrid e divampano le polemiche sull'uso che gli arbitri fanno del Var. Dopo l'ultimo turno e la vittoria del Real in casa dell'Atletico Bilbao (1-0 con un rigore assegnato dall'arbitro José Luis Gonzalez dopo il ricorso alla moviola in campo, mentre un episodio analogo nell'area del Real tre minuti più tardi non è stato sanzionato), uno dei più pesanti è stato il presidente del Barcellona, Josep Maria Bartomeu: "Il Var non viene utilizzato come dovrebbe. Da quando la stagione è ripresa sembra che favorisca sempre la stessa squadra". Il tema è stato affrontato, nel corso di un programma tv, dal presidente della Liga, Javier Tebas. Il quale ha ammesso che il video referee deve migliorare molto: "In alcuni casi certe decisioni devono essere spiegate meglio". Tebas ha anche parlato anche del controverso Real Sociedad-Real Madrid dello scorso gennaio. Ed ha ricordato la telefonata fatta allora dal presidente dei blancos, Florentino Pérez, a Luis Rubiales, n.1 della Federcalcio spagnola: "Che un club importante come il Madrid, venti minuti dopo una partita, possa fare quella chiamata, è sconveniente per il mondo arbitrale. Provoca più tensione negli arbitri che si trovano al Var - ha detto Tebas - Dobbiamo migliorare, non possiamo ignorare i problemi. Si vedono errori clamorosi e giocate teatrali". 

Simeone difende il Real: "Più rigori perché attacca di più"

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti