Liga
0

Messi titolare, Suarez e Vidal a casa: il Barcellona supera per 3-1 il Nastic nella prima amichevole

Buona la prima per il nuovo tecnico blaugrana Ronald Koeman, che batte il Nastic per 3-1 nella prima uscita stagionale. Capitan Messi parte dall’inizio. La prende bene l’escluso Vidal, che attraverso Instagram si dichiara “In modo relax” in attesa del passaggio all’Inter.

Messi titolare, Suarez e Vidal a casa: il Barcellona supera per 3-1 il Nastic nella prima amichevole
© EPA

BARCELLONA (SPAGNA) - Agile successo per il Barça, che nella prima amichevole stagionale recupera gioco e, soprattutto fiducia, imponendosi allo Stadio Johan Cruyff per 3-1 sul Nastic di Tarragona. Partita utilizzata dal debuttante Ronald Koeman per inviare più di un messaggio, ad iniziare dalla scelta di far partire titolare l’irrinunciabile Messi, che rimane almeno per un altro anno la pietra angolare del progetto. Ulteriore conferma, invece, che l’avventura in blaugrana è giunta ormai ai titoli di coda per Luis Suarez, Arturo Vidal, Umtiti e Rafinha, che l’ex ct olandese ha direttamente escluso dalla lista dei convocati. Juventus e Inter nel destino dei primi due, mentre il centrale francese potrebbe trasferirsi al Lione. Meno chiara la situazione del figlio di Mazinho.

TUTTO SULLA LIGA

MODO RELAX - Poco prima del fischio d’inizio del derby tra le due compagini catalane, Arturo Vidal si è manifestato attraverso il personale profilo Instagram, con una foto che lo ritrae in calzoncini, accompagnata dal commento “Modo relax”. Il passaggio all’Inter, ormai, è questione di ore. Sulle imminenti partenze, invece, Ronald Koeman a fine gara non si è pronunciato, preferendo puntare la sua attenzione sul ritorno di Messi e sul debutto di qualche giovane talento. “Leo ha dimostrato nuovamente il suo atteggiamento positivo”, la riflessione del tecnico olandese. “È tornato in squadra e si sta allenando bene. A livello fisico gli manca ancora un po’, ma ha mostrato comunque sprazzi del suo grande talento. Per quanto riguarda Pedri e Trincao, posso dire che mi sono piaciuti moltissimo”.

Dalla Spagna: "Vidal vicino all'Inter. In Italia già oggi"

LEO TITOLARE - Una settimana scarsa di allenamento è sufficiente a Messi per farsi assegnare da Koeman una casacca da titolare. La Pulce, a cui solo poche ore prima i compagni avevano confermato la fascia da capitano con un plebiscito, parte inizialmente come esterno destro nel 4-2-3-1 proposto dall’ex ct olandese, ma dopo una decina di minuti invita il giovane di belle speranze Pedri a uno scambio di posizione e si piazza alle spalle del centravanti Griezmann. Completa il quartetto offensivo il redivivo Dembelé, che al 5’ sblocca il risultato. Il francese, reduce da un serio infortunio a un tendine, non giocava da 290 giorni.

IN SCIOLTEZZA - Varcato il quarto d’ora, Piqué crolla nell’area rivale. Per il signor Avalos Martos non ci sono dubbi, rigore netto. Dell’esecuzione, però, non si incarica il volenteroso Messi, che ha la delicatezza di cedere la responsabilità a Griezmann, reduce da tre tiri dal dischetto consecutivi falliti con la Francia. Il Petit Diable, che nel frattempo ha recuperato il gradito numero 7, dopo una stagione col 17, stavolta non fallisce e sigla il raddoppio. Il Nastic reagisce e, alla mezz’ora dimezza le distanze con un pregevole sinistro di Bonilla. Nella ripresa, il Barça si ripresenta con una formazione completamente rinnovata e trova il tris, a inizio ripresa, con un altro rigore, che insacca il fresco campione d’Europa Coutinho. Indicazioni utili per il successore di Quique Setien, che debutterà ufficialmente il 27 settembre, quando i blaugrana disputeranno la loro prima gara in Liga con il Villarreal.

@andydepauli

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti