Setien fa causa al Barcellona: contestate le modalità del licenziamento

L'ex tecnico dei blaugrana annuncia azioni legali nei confronti del club che, dopo averlo cacciato lo scorso 17 agosto, gli ha inviato comunicazioni ufficiali solo il 16 settembre

© EPA

BARCELLONA (SPAGNA) - È guerra totale fra l'ex tecnico del Barcellona Quique Setien e il club catalano. Setien è stato licenziato in tronco questa estate, dopo la disfatta nei quarti di finale di Champions League contro il Bayern Monaco. Ma il tecnico, che aveva un contratto fino al 2022, non ha gradito di essere stato messo alla porta senza un accordo. Così ieri ha fatto mandare dai suoi legali una lettera di diffida al club catalano.

L'uscita di Suarez dall'università di Perugia
Guarda il video
L'uscita di Suarez dall'università di Perugia

Setien contro il Barcellona

È stato lo stesso Setien a rendere nota la sua decisione sui social, annunciando l'appunto legale contro il Barça. L'allenatore lamenta: "Il 17 agosto il club ed il presidente hanno annunciato il mio addio con effetto immediato. Poi nessuna notizia fino a ieri, 16 settembre (un mese dopo)". Ciò impedisce alla federcalcio spagnola di dare il via libera al nuovo tecnico Koeman per sedere sulla panchina blaugrana, che rischia così di non poter partecipare alla prima del campionato il prossimo 27 settembre. Sullo sfondo anche la polemica interna al club innescata dalla mozione di censura nei confronti del presidente Josep Bartomeu, firmata da oltre 20mila persone. 

Incredibile: Koeman potrebbe saltare la prima con il Barcellona

Da non perdere





Commenti