Real Madrid, cose mai viste: tre rigori contro! Il Valencia nella storia

Nelle precedenti 89 edizioni della Liga, a una rivale di giornata dei blancos non erano mai stati fischiati 3 rigori a favore. Occasione che non si fa scappare Carlos Soler, che con la sua tripletta dal dischetto, unita a un’autorete di Varane, ribalta il vantaggio iniziale di Benzema
Real Madrid, cose mai viste: tre rigori contro! Il Valencia nella storia© Getty Images
Andrea De Pauli

VALENCIA (SPAGNA) - Una tripletta contro il Real Madrid non capita tutti i giorni. Tutta su rigore, poi, è un evento davvero unico, visto che nessun arbitro, finora, aveva mai avuto il coraggio di fischiarne così tanti contro le merengues tutti in una sola partita di Liga. L’impresa da raccontare ai nipoti è riuscita all’ala del Valencia, Carlos Soler, che la prima delle sue tre esecuzioni dal dischetto, tra l’altro, l’ha dovuta pure ripetere due volte, in una gara in cui il Var l’ha fatta da grande protagonista. Enorme frustrazione per i ragazzi di Zidane, che a cinque giorni dal sofferto successo di Champions sull’Inter, si erano illusi con la rete iniziale di Benzema. Una sfortunata autorete di Varane ha completato il poker degli uomini di Javi Gracia.

Valencia-Real Madrid 4-1: tabellino e statistiche

ILLUSIONE BENZEMA - Più di un grattacapo per Zidane, che si presenta a Valencia senza Casemiro, Militao e Hazard, positivi al Covid. Zizou decide di risolvere l’emergenza affidandosi a Modric e Fede Valverde, sulla mediana, alle spalle di Asensio, Isco e Vinicius, chiamati a supportare l’intoccabile Benzema. Assenze pesanti anche per il Valencia, che non può contare sugli infortunati Cillessen e Diakhaby, oltre che sul sanzionato Thierry. Dopo un avvio privo di grandi emozioni, a rompere gli equilibri ci pensa Benzema con un bolide dal limite, neppure troppo angolato, che sorprende il portiere di casa Jaume Domenech, complice un’impercettibile deviazione di Guillamon.

VAR SUPERSTAR - Il Valencia reagisce rabbiosamente e, poco prima della mezz’ora, un centro di Gayà viene intercettato da un braccio malandrino di Lucas Vazquez. A questo punto succede di tutto. Carlos Soler calcia il rigore, respinge Courtois, Soler ribatte, ma coglie in pieno il palo, il più rapido a precipitarsi sulla palla vangante è Musah, che finalmente insacca. Ecco, però, che entra in scena il Var, che rivela come lo stesso Musah fosse entrato per qualche millimetro in area prima dell’esecuzione. Tutto da rifare. Il rigore viene ripetuto e Soler, stavolta, insacca. Si arriva così allo scadere della prima frazione e un centro di Maxi Gomez trova la deviazione suicida di Varane. La palla oltrepassa la linea, nonostante il tentativo disperato di Courtois ma per certificarlo, anche stavolta ci vuole il Var.

"Conte ottimista nonostante la sconfitta". L'analisi di Real Madrid-Inter
Guarda il video
"Conte ottimista nonostante la sconfitta". L'analisi di Real Madrid-Inter

TRIPLETTA DI RIGORE - La ripresa si apre con una botta paurosa di Kang In, che Courtois riesce a deviare sul palo. Il Real, però, senza la protezione di Casemiro davanti alla difesa, fa acqua da tutte le parti e sull’ennesima incursione di Gayà, Marcelo affonda in area Maxi Gomez. Nuovo rigore, che stavolta Carlos Soler insacca al primo tentativo. Allo scoccare dell’ora, Sergio Ramos smanaccia in area un altro pallone vagante e il signor Gil Manzano non può far altro che fischiare il terzo rigore di serata per il Valencia, che Soler realizza nuovamente, completando la sua incredibile tripletta. Brusca frenata per i blancos, che arrivano alla sosta al quarto posto in classifica, alle spalle di Real Sociedad, Villarreal e Atletico Madrid.

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti