Supercoppa di Spagna, Simeone ko: finale Athletic Bilbao-Real Madrid

I Colchoneros passano grazie a un autogol di Unai Simon ma subiscono un 1-2 pazzesco nel giro di 5': Alvarez e Williams la ribaltano e regalano un prezioso successo a Marcelino
Supercoppa di Spagna, Simeone ko: finale Athletic Bilbao-Real Madrid© EPA EPA EPA

RIAD (ARABIA SAUDITA) - Sarà Athletic Bilbao-Real Madrid la finale di Supercoppa di Spagna. Dopo il 3-2 dei Blancos di Ancelotti sul Barcellona, i baschi battono 2-1 l'Atletico Madrid e sbattono fuori Simeone. Una prova di carattere della formazione di Marcelino che la ribalta nel giro di 5': Alvarez e Nico Williams firmano il successo dopo lo sfortunato autogol di Unai Simon. I Colchoneros arrivano all'appuntamento in netta ripresa. La squadra di Simeone, infatti, dopo un epilogo di 2021 da dimenticare - tre ko consecutivi prima della sosta natalizia - ha battuto 2-0 il Rayo Vallecano alla ripresa grazie alla doppietta di Angel Correa e pareggiato 2-2 all'Estadio de la Ceramica contro il Villarreal. L'Atletico è chiamato a battere i campioni in carica dell'Athletic Bilbao. La formazione basca la scorsa stagione ha superato 2-1 in semifinale il Real Madrid prima di alzare la coppa al cielo di Siviglia nella finalissima contro il Barcellona. Un 3-2 arrivato nei tempi supplementari grazie alle reti di De Marcos, Villalibre e Inaki Williams - di Griezmann la doppietta che portò i culés oltre i 90' regolamentari -. 

Atletico Madrid-Athletic Bilbao 1-2: tabellino e statistiche

Atletico Madrid avanti, sfortunata autorete di Unai Simon

Pronti, via e l'Atletico passa avanti con Joao Felix. L'esultanza dell'ex Benfica viene però strozzata in gola, c'è fuorigioco e dunque si resta sullo 0-0. La squadra di Marcelino risponde al 10' con una conclusione di Inaki Williams respinta da Oblak con un tuffo provvidenziale. Il ritmo della sfida, poi, si abbassa, i Colchoneros mantengono il pallino del gioco (la squadra di Simeone chiude il primo tempo con il 59% di possesso palla) ma non riescono a impensierire Unai Simon.  Simeone cerca di scuotere i suoi e inserisce Renan Lodi al posto di Marcos Llorente a inizio ripresa e l'ex Udinese De Paul in luogo di Kondogbia pochi minuti dopo. La gara si sblocca al 62': colpo si testa di Joao Felix, la palla sbatte prima sulla traversa e poi sul corpo di Unai Simon. È autogol e 1-0 per l'Atletico Madrid.

Clamoroso ribaltone: l'Athletic ne fa due in 5'

Passano appena due minuti ed è ancora Oblak a salvare i suoi su un'incornata di Inigo Martinez. Al 70' Marcelino effettua tre cambi, mentre Simeone concede un po' di riposo ad Angel Correa inserendo Luis Suarez. L'Athletic si spinge in avanti e al 77' trova il pareggio: colpo di testa perfetto di Yeray Alvarez sul tiro dalla bandierina di Muniain, Oblak battuto e 1-1. La squadra di Simeone subisce il colpo e cinque minuti dopo va addirittura sotto: Nico Williams la ribalta con un tiro perfetto all'angolino basso di sinistra. Prima del triplice fischio arriva anche il rosso per Gimenez.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti