Benzema show, Ancelotti fa festa: il Real batte il Barcellona nel Clasico

Colpo d’autorità dei blancos, che si aggiudicano il derby di Spagna con le reti del bomber lionese, che va subito a segno, Valverde e Rodrygo su rigore. Di Ferran Torres il gol dei catalani. E lunedì Benzema vola a Parigi per ricevere lo strameritato Pallone d'Oro
Benzema show, Ancelotti fa festa: il Real batte il Barcellona nel Clasico© EPA
5 min
Andrea De Pauli

MADRID (SPAGNA) - Ventiquattr’ore prima di ricevere il suo primo, strameritato Pallone d’Oro, Karim Benzema si toglie lo sfizio di siglare il suo 12º gol in un Clasico, rete tempestiva che mette subito in discesa il derby di Spagna per il Real, che poi finisce per imporsi per 3-1 sul Barça. A segno anche Valverde e Rodrygo, su rigore, per i blancos. Di Ferran Torres il momentaneo 2-1 dei catalani. Vittoria che permette ai blancos di impadronirsi della vetta solitaria della Liga, staccando di 3 lunghezze proprio gli eterni rivali blaugrana, che così chiudono una settimana da incubo, aperta con il pareggio con l’Inter, che di fatto, significa l’eliminazione dalla Champions fin dalla fase a gruppi, per la seconda stagione di fila.

TUTTO SULLA LIGA

Usato sicuro

Nessuna sorpresa per Ancelotti, che fatto tesoro della disastrosa decisione dello scorso anno d’inventarsi un Modric falso nueve, costata l’umiliante sconfitta per 4-0 nell’ultimo Clasico del Bernabeu, stavolta decide di affidarsi saggiamente all’undici grandi occasioni, con l’unica eccezione dell’ancora indisponibile Courtois, ancora alle prese con la sciatalgia, sostituito dal vice Lunin. Qualche novità, invece, nello scacchiere di Xavi, dove riappare il convalescente Kounde nel cuore della difesa al fianco di Eric Garcia, il baby Balde viene preferito all’atteso Marcos Alonso, ma soprattutto scompare il fin qui intoccabile Gavi, rimpiazzato da Frenkie de Jong. Regolarmente al loro posto, sui due fronti d’attacco opposti, gli attesissimi Benzema e Lewandowski.

Implacabili blancos

Dopo una prima fase di studio, il Real passa subito in vantaggio, alla prima vera offensiva. Kroos sfugge alla pressione del blando Busquets e lancia nello spazio Vinicius, che si fa murare da Ter Stegen. Sulla ribattuta, il più lesto a gettarsi sul pallone è Benzema, che insacca il suo 12º gol in un Clasico, complice un leggero tocco di Sergi Roberto che mette fuori causa Eric Garcia, che si preparava a respingere nei pressi della linea. Il Barça prova a reagire e, a metà frazione, si divora il pari con Lewandowski, che alza da due passi dopo un perfetto centro di Raphinha. Il polacco, comunque, appare in leggera posizione di fuorigioco nel momento del passaggio dell’ex Leeds. I blaugrana proseguono in avanti senza sfondare, ma a segnare ancora, praticamente al secondo tentativo, sono ancora i blancos con Valverde, che s’inventa una conclusione chirurgica al termine di un’elaborata ripartenza che nasce con un nuovo tocco sfortunato, stavolta di Eric Garcia, che taglia fuori un Koundé già pronto a impadronirsi del pallone.

Primato solitario

Ad inizio ripresa, il Real chiuderebbe subito ogni discorso con il possibile tris, siglato ancora da Benzema, ma il lionese viene pizzicato in fuorigioco e la giocata viene invalidata. Scampato il pericolo, allo scoccare del quarto d’ora, Xavi prova a dare uno scossone alla gara inserendo, in un colpo solo, Jordi Alba, Gavi e Ferran Torres per Balde, lo spento Busquets e Raphinha, ma la mezza rivoluzione non sortisce il risultato desiderato. Una decina di minuti dopo, così, il pupillo di Guardiola si gioca anche la carta Ansu Fati per il confusionario Dembelé. Il Barça insiste nella sua pressione e riappare nell’area con Lewandowski, tirato giù da Carvajal, ma per il signor Sanchez Munuera non ci sono gli estremi per il rigore, per lo sconcerto dei catalani. Pochi istanti e ci prova Ansu da fuori area, ma la palla esce di un nulla. Tanta insistenza trova premio, al 38’, col gol di Ferran Torres, che insacca, smarcato da un tocco di tacco di Lewandowski al termine di una giocata prepotente giostrata dallo scatenato Ansu. Nel finale, però, arriva il tris del Real, che si guadagna un rigore con Rodrygo, che s’incarica anche dell’esecuzione vincente. Balncos soli soletti in vetta. Nuova delusione per il Barça.

CLASSIFICA LIGA


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti