Real Madrid, alla sosta a -2 dal Barcellona

Pronto riscatto per i blancos, che a tre giorni dalla sconfitta con il Rayo Vallecano battono per 2-1 il Cadice e si riavvicinano alla vetta.
Real Madrid, alla sosta a -2 dal Barcellona © EPA
4 min
Andrea De Pauli

MADRID (SPAGNA) - La Liga chiude i battenti, fino alla ripresa fissata per San Silvestro, con il pronto riscatto del Real Madrid, che si lascia alle spalle la sconfitta col Rayo Vallecano di lunedì scorso con una meritata vittoria sul pericolante Cadice. Ancora privi di Benzema, i blancos risolvono la gara una rete per tempo trovate da Militao e Toni Kroos. Un gol di Lucas Perez riaccende, nel finale, le speranze degli andalusi, ma il risultato, poi, non cambia più. Modric e compagni, così, alla sosta dopo il Mondiale si ripresenteranno dietro di 2 punti rispetto alla capolista Barcellona.

TUTTO SULLA LIGA

Il meglio a disposizione

Ancelotti, all’ultima prima della sosta, se la gioca con tutta l’artiglieria a disposizione. Ancora alle prese con i rispettivi acciacchi Benzema e Rudiger, di fatto rifiata il solo Carvajal, rilevato da Lucas Vazquez. Così, parte dall’inizio il terzetto di centrocampo titolare formato da Modric, Tchouameni e Kroos, di nuovo al suo posto dopo aver scontato un turno di squalifica. Davanti, tocca ancora a Rodrygo fare il centravanti, supportato da Valverde e Vinicius. Sergio Gonzalez risponde col suo 4-4-2, con il Choco Lozano e Alex Fernandez come referenti offensivi.

Vantaggio faticoso

Fin dai primi scampoli è il Real a fare la partita, anche se le occasioni latitano. Di fatto, il primo vero tentativo è del Cadice, che sfiora il bersaglio grosso con un bolide dalla lunga distanza di Espino. Ai blancos manca l’acuto, anche perché Vinicius è vittima di una sorta di scientifica caccia all’uomo, effettuata a rotazione dai vari difensori andalusi, che lo fermano con le buone e con le cattive. E non a caso, al termine di un primo tempo faticoso, il vantaggio blanco arriva con un colpo di testa del centrale Militao, trovato in area da una perfetta pennellata di Toni Kroos.

Il sigillo di Kroos

La ripresa si apre con una grande occasione per il Cadice, che con una serie di scambi si presenta con Sobrino davanti a  Courtois, che però riesce a chiudere. Cambio di fronte e Valverde chiude un fulminante contropiede con un tiro a botta sicura, ma appare il piede provvidenziale di Iza ad alzare sopra la traversa con Ledesma ormai fuori causa. Il raddoppio dei campioni d’Europa arriva al 25’, grazie a una rabbiosa volée di rara potenza e precisione di Toni Kroos, sugli sviluppi di una giocata d’angolo. Poco dopo, una travolgente accelerazione di Vinicius libera Modric a centro area, ma il croato manca incredibilmente il tris a porta spalancata. Non fallisce, invece, nell’area opposta il subentrato Lucas Perez, che dimezza le distanze chiudendo un’azione insistita degli ospiti. Nel finale, Espino fallisce il gol del pari. Il Real, a Capodanno, ripartirà dalla trasferta di Valladolid e da un ritardo di 2 punti dal Barça, che alla ripresa è atteso dal derby con l’Espanyol.

CLASSIFICA LIGA


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti