Siviglia, solo un pari nel derby a dieci giorni dalla Roma

Deludente 0-0 nella stracittadina col Betis per i ragazzi di Mendilibar, a dieci giorni dalla finalissima di Europa League con i giallorossi. Preoccupazione per Oliver Torres, finito ko
Siviglia, solo un pari nel derby a dieci giorni dalla Roma© EPA
Andrea De Pauli
3 min

SIVIGLIA (SPAGNA) - A tre giorni dal successo sulla Juventus, il Siviglia non va oltre il nulla di fatto nell’atteso derby con il Betis. Risultato deludente per i rivali di Europa League della Roma, che a dieci giorni dall’appuntamenti di Budapest contavano d’imporsi nella stracittadina, chiusa in superiorità numerica per l’espulsione di Miranda. Mancato aggancio, pertanto, al 7º posto occupato dall’Atheltic Bilbao, che varrebbe un posto nella prossima Conference League, anche se i biancorossi mirano a strappare direttamente un biglietto per la Champions, attraverso un trionfo nella vecchia Coppa Uefa.

TUTTO SULLA LIGA

Siviglia rivoluzionato

Massiccio turn-over per José Luis Mendilibar rispetto all’undici schierato, giovedì scorso, nel vittorioso confronto della vecchia Coppa Uefa con la Juventus. Rispetto alla sfida con i bianconeri, confermati i soli Gudelj, Rakitic e Oliver Torres. Partono dall’inizio, tra gli altri, le vecchie conoscenze della Serie A Erik Lamela e il Papu Gomez, che supportano il vice En-Nesyri, Rafa Mir. Manuel Pellegrini risponde con uno speculare 4-2-3-1, al servizio dell’unico vero referente offensivo, Borja Iglesias.

Non si schioda

Dopo un primo tempo scorbutico, privo di vere occasioni da rete, la gara si vivacizza, ad inizio ripresa, con un assist col contagiri del Papu Gomez, che libera sotto porta Rafa Mir. Il centravanti biancorosso, però, fallisce malamente il piattone ravvicinato. Qualche istante e si ferma il vivace Oliver Torres, messo ko da un malanno muscolare che lo costringe a cedere il posto a Suso. Pessima notizia per Mendilibar, con la finalissima di Europa League ormai dietro l’angolo. E proprio il nuovo entrato, poco dopo, impegna severamente Claudio Bravo con un potente tiro di sinistro da fuori area. Determinato a fare suoi i tre punti, il Siviglia, poi, si gioca pure le carte Bryan Gil ed En-Nesyri, mentre tra gli ospiti appare l’eterno Joaquin, accolto da un boato di fischi anche al suo ultimo derby. Nel finale, la gara si surriscalda per un entrata assassina di Miranda sull’altro subentrato Jesus Navas, che costa l’espulsione al terzino del Betis. Il risultato non si schioda, è 0-0. Siviglia 8º, a pari merito col Girona.

CLASSIFICA LIGA


© RIPRODUZIONE RISERVATA