Corriere dello Sport

Ligue 1

Vedi Tutte
Ligue 1

Ibra grida: «Vive la France!». Pace fatta con i tifosi?

© Action Images / Reuters

L'attaccante del Psg nella festa per la vittoria della Ligue 1 grida un messaggio d'amore per la Francia e i suoi tifosi

di Valerio Minutiello

domenica 24 maggio 2015 19:38

ROMA - Vittoria, festa e pace fatta. Ibrahimovic divide, o lo ami o lo odi. Il trionfo in Ligue 1 ha spazzato via le polemiche per quella frase pronunciata contro la Francia, definita "Paese di m...". Ibrahimovic, salito sul palco per la festa con i compagni di squadra ha gridato "Vive la France!" e i tifosi lo hanno applaudito. Pace fatta quindi con l'attaccante svedese, che durante la stagione più di una volta ha mostrato qualche insofferenza.

L'EPISODIO - L'attaccante del Psg era finito sulla graticola per aver detto: "In 15 anni non ho mai visto un arbitro così scarso in questo Paese di merda!", dopo la sconfitta per 3-2 con il Bordeaux. Parole che avevano scatenato un terremoto e quattro giornate di squalifica per il giocatore. In periodo di campagna elettorale più o meno tutti i politici avevano commentato le parole dello svedese. Ibrahimovic si era anche scusato tramite il sito del Psg: "Le mie parole non erano né contro la Francia né contro i francesi. Parlavo meramente di calcio". Scuse un po' forzate che non avevano convinto. Il suo grido liberatorio dopo la vittoria della Ligue 1 sancirà la pace?

Per Approfondire

Commenti