Coronavirus, in Francia 10 metri di distanza per sport all'aperto

Attività senza limiti di tempo entro 100 km da casa: entro il 2 giugno il governo valuterà le condizioni per poter riprendere anche le discipline al chiuso e che richiedono un contatto
© EPA

ROMA - Paese che vai, limitazioni che trovi. Dall'11 maggio, in Francia le attività sportive possono essere svolte a patto che gli atleti stiano a 10 metri di distanza l'uno dall'altro, indipedentemente se siano professionisti, dilettanti o semplici amatori. È una delle indicazioni fornite dalla ministra dello sport Roxana Maracineanu a quanti sono interessati alla ripresa delle attività sportive e motorie, che potranno essere svolte senza limiti di durata e senza certificazione. Unico limite geografica sarà la distanza da casa inferiore a 100 km e in gruppi di massimo dieci atleti per volta, che comunque dovranno operare sempre a dieci metri di distanza l'uno dall'altro. "Il governo francese - ha fatto sapere la ministra- "entro il 2 giugno valuterà le condizioni per poter riprendere anche gli sport al chiuso e le discipline che richiedono un contatto"

Commenti