Follia Aouar, il Lione a pezzi crolla a Montpellier

In Ligue 1 la squadra di Garcia perde 2-1 e gioca tutta la ripresa con l'uomo in meno per l'espulsione del centrocampista classe 1998. I padroni di casa vengono trascinati dalla doppietta di Teji Savanier, inutile il rigore trasformato all'82' da Depay
© EPA

ROMA - Il Lione di Rudi Garcia crolla in casa del Montpellier e perde 2-1. La squadra dell'ex tecnico della Roma, dopo aver pareggiato 0-0 sul campo del Bordeaux, esce con zero punti dallo Stade de la Mosson. Decisivo, per i padroni di casa, Teji Savanier con una doppietta. Hassam Aouar, invece, dopo un terribile fallo in chiusura di primo tempo e lascia i compagni in dieci per tutta la ripresa. Nel finale di partita Depay accorcia le distanze su rigore, ma l'assedio finale del Lione è inutile: il Montpellier vince la seconda partita consecutiva dopo il 3-1 sul Nizza e sale a 6 punti in classifica. Il Lione resta fermo a quota 4.

Montpellier-Lione, il tabellino del match 

Montpellier-Lione 2-1, Savanier inarrestabile

Il Lione parte forte e sfiora subito il gol con Karl Toko Ekambi, che colpisce il palo al quarto minuto. Il Montpellier risponde al 25' con Andy Delort, che si divora il gol del vantaggio calciando fuori solo davanti a Lopes. La partita cambia al 37': Dubois commette fallo in area di rigore e i padroni di casa passano in vantaggio con Teji Savanier, che realizza dagli 11 metri con un elegantissimo cucchiaio. In chiusura di primo tempo, Houssem Aouar decide di entrare in modo scomposto, con il piede a martello, sulla tibia di un avversario. L'arbitro, dopo il consulto con il Var, opta per l'espulsione diretta. Nella ripresa il Montpellier raddoppia al quarto d'ora, grazie anche alla superiorità numerica. Ristic lavora un bel pallone sulla corsia di sinistra e serve Savanier, che controlla con il destro e batte Lopes con il sinistro. Al 69' il Lione prova a reagire, ma Omline è bravissimo a dire di no al colpo di testa di Marcelo. Mollet sfiora il colpo del ko al 74', ma il suo missile dal limite dell'area esce di pochissimo. A dieci minuti dal termine la squadra di Garcia rientra in partita: l'arbitro concede un rigore agli ospiti dopo un altro consulto con il Var e dal dischetto Depay accorcia le distanze. La partita si riaccende e all'85' la parità numerica è ristabilita dopo l'espulsione di Hilton. Il Lione prova in ogni modo ad agguantare il pareggio e spinge verso la porta avversaria con tutte le forze che ha, ma il tempo scorre inesorabile e il Montpellier resiste fino al triplice fischio dell'arbitro.

Commenti