Corriere dello Sport

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

Liverpool-Tottenham 1-1 e il Leicester può volare

Liverpool-Tottenham 1-1 e il Leicester può volare
© REUTERS

Pareggio tra Reds e Spurs, segnano Coutinho e Kane. Domani le Foxes contro il Southampton possono portare il vantaggio a 7 punti 

Sullo stesso argomento

 

sabato 2 aprile 2016 15:28

LIVERPOOL (INGHILTERRA) - Il big match della 32ª giornata di Premier League rimane in sospeso fino alla fine. I Reds non potendo permettersi una sconfitta per sperare ancora in un piazzamento europeo attaccano con il coltello tra i denti, ma senza ottenere i risultati sperati. Gli Spurs, invece, hanno l'obbligo di guadagnare i 3 punti per rimanere con il fiato sul collo del Leicester, primo in classifica. Coutinho porta in vantaggio il Liverpool al 51' con un tiro di destro dal centro dell'area in seguito all'assist di Sturridge. Dieci minuti e il solito Kane pareggia i conti raggiungendo quota 22 gol in campionato e staccando Jamie Vardy fermo a 19 reti. Le due squadre provano a vincere la partita fino alla fine, ma si devono accontentare di un solo punto che rischia di compromettere definitivamente la rincorsa al primo posto del Tottenham a favore del Leicester. Gli Spurs sono secondi con 4 punti di svantaggio e se le foxes dovessero battere il Southampton si porterebbero a 7.

LIVERPOOL-TOTTENHAM 1-1: TABELLINI E STATISTICHE 

BIRMINGHAM - Nel segno di Pato, il campione ritrovato, il Chelsea travolge 4-0 a domicilio l'Aston Villa e si rilancia nello sprint finale per ritrovare almeno un posto in Europa League la prossima stagione. Grande protagonista il Papero, all'esordio con la sua nuova maglia, entrato al 23' al posto dell'infortunato Remy: subito dopo il suo ingresso in campo i Blues trovano il vantaggio con Loftus-Cheek e prima dell'intervallo proprio l'ex Milan, a Londra in prestito dal Corinthians, si procura un rigore che va a trasformare per il raddoppio.

Ad inizio ripresa Hiddink si gioca il secondo cambio e inserisce Oscar per Kenedy: la mossa del tecnico olandese, che a fine stagione dopo gli Europei lascerà il posto ad Antonio Conte, paga i suoi frutti perché il neoentrato ci mette meno di un minuto ad entrare in sintonia con il connazionale brasiliano propiziando subito l'azione del tris di Pedro.

Nel finale ancora Pato, scatenato, cerca la doppietta con un tiro dal limite dell'area che trova il portiere avversario pronto alla respinta: la palla finisce all'appostato Pedro che va a segno di nuovo e sigilla il match sul risultato finale.

ARSENAL-WATFORD 4-0  - L'Arsenal prova a tornare in corsa per vincere la Premier League a 7 giornate dalla fine del campionato. I Gunners hanno 8 punti di svantaggio dal Leicester e una partita in meno. Wenger le sta provando tutte per riavvicinarsi alle Foxes e salvare la sua panchina. Contro il Watford dei Pozzo che aveva buttato fuori l'Arsenal in Fa Cup, Ozil e compagni non devono faticare troppo per guadgnare i 3 punti. Alexis Sanchez apre le marcature dopo 8 minuti  e mezz'ora dopo Iwobi raddoppia. Bellerin apre la ripresa con il 3° gol di giornata e Walcott chiude i giochi nel finale. 

BOURNEMOUTH-MANCHESTER CITY 0-4 Tutto troppo facile per il Manchester City che in un quarto d'ora demoliscono gli avversari. Fernando al 7' porta in vantaggio i Citizens; al 12' De Bruyne raddoppia e al 19' Aguero chiude definitivamente i giochi.  Il poker arriva a recupero inoltrato con la rete dell'ex laziale Kolarov, un gran tiro di sinistro che va a insaccarsi sotto la traversa. Il Manchester City rimane in 4ª posizione e continua a lottare per la Champions League, aiutato dal pareggio del West Ham contro il Crystal Palace. Pellegrini deve comunque guardarsi le spalle dal rientro dei cugini del Manchester United che domani sfida l'Everton all'Old Trafford. 

NORWICH-NEWCATSLE 3-2 - Serve a poco l'apporto di Benitez al Newcastle. I Magpies perdono 3-2 in casa del Norwich in una sfida fondamentale per la lotta salvezza. I padroni di casa passano in vantaggio alla fine del primo tempo grazie al difensore Klose, ma Mitrovic pareggia al 71'. I bianconeri non riescono nemmeno a esultare che Mbokani ha già riportato in vantaggio il Norwich, ma il Newcastle guadagna un calcio di rigore a 4 minuti dalla fine che Mitrovic trasforma per la sua doppietta personale. Una doppietta inutile dato che a recupero inoltrato Olsson, un altro difensore, segna la rete che permette ai padroni di casa di guadagnare i 3 punti e al Newcastle di sprofondare in penultima posizione. 

STOKE-SWANSEA 2-2

SUNDERLAND-WEST BROMWICH 0-0

WEST HAM-CRYSTAL PALACE 2-2

CLASSIFICA E CALENDARIO PREMIER

Articoli correlati

Commenti