Arsenal, Aubameyang:
Premier League
0

Arsenal, Aubameyang: "Io a capo di una rivolta? Tutte cavolate"

L'attaccante gabonese risponde attraverso una storia sul proprio profilo Instagram a coloro che sostengono che sia lui ad alimentare i malumori in casa Gunners: "Io parlo con chi voglio e quando voglio"

ROMA - Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante classe 89' dell'Arsenal, giunto nel ritiro della propria nazionale, il Gabon, ha risposto attraverso una storia Instagram a tutti coloro che lo hanno accusato di essere a capo di una rivolta nello spogliatoio dei Gunners. Il clima in casa Arsenal non è dei migliori, i risultati stentato ad arrivare e la permanenza di Unai Emery sulla panchina è sempre più in dubbio. A questo si è aggiunto il caso Xhaka, messo sul mercato dallo stesso allenatore. Il malumore tra i calciatori è dunque aumentato e, secondo alcuni, Aubameyang sarebbe a capo di un gruppo di calciatori che avrebbe deteriorato il rapporto tra compagni stessi e allenatore. Tutto sarebbe partito da alcuni like messi da Aubameyang a dei post del canale YouTube dedicato ai tifosi dell'Arsenal (Arsenal Fan TV), a cui il gabonese si sarebbe recentemente iscritto. 

La risposta di Aubameyang

L'attaccante gabonese ha risposto a tono, pubblicando una storia sul proprio profilo Instagram nella quale commenta così la notizia: "Arrivo nel ritiro del Gabon e leggo tutte queste cose. Sono tutte cavolate. Io parlo con chi voglio, quando voglio e se a qualcuno non sta bene …”, con tanto di emoticon con il dito medio.

Arsenal, Aubameyang: "Io a capo di una rivolta? Tutte cavolate"

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti