Premier League
0

Coronavirus, 8 calciatori del West Ham con sintomi: "Ma stanno bene"

Brady, vicepresidente degli Hammers, tra presente e futuro: "Siamo disposti a giocare anche a luglio a porte chiuse"

Coronavirus, 8 calciatori del West Ham con sintomi:
© Getty Images

LONDRA (Inghilterra) – “E' un sollievo per me dire che tutti mostrano sintomi lievi e che loro e le rispettive famiglie sono in buona salute”. Lo dice Karren Brady, vicepresidente del West Ham, che conferma che otto giocatori degli Hammers sono isolamento con i sintomi del Coronavirus. A inizio mese il tecnico del club londinese, David Moyes, si era messo in quarantena dopo i contatti avuti con il collega dell'Arsenal, Mikel Arteta, positivo al Covid-19. La Premier League, così come tutti i campionati inglesi, è ferma e le squadre non riprenderanno gli allenamenti prima del 13 aprile. Molti club, secondo la stampa britannica, avrebbero chiesto l'annullamento della stagione, ritenendo impossibile tornare a giocare. Nel frattempo la Premier, la English Football League e l'Assocalciatori britannica stanno discutendo come far fronte ai problemi economici dovuti allo stop dei campionati che, secondo i programmi, dovrebbero riprendere il 30 aprile.

Brady: "Pronti a giocare a luglio"

Nell'ultima riunione dei club - spiega Brady al The Sun - abbiamo concordato che si proverà a ricominciare prima possibile, ma quando le condizioni lo permetteranno e se ci sarà da giocare a luglio per completare la stagione siamo pronti a farlo. Potrebbe essere necessario giocare a porte chiuse, cosa che nessuno vuole, specialmente giocatori e tifosi, ma tutto dipenderà dalla situazione generale, la speranza di tutti è poter riprendere in condizioni di normalità".
(In collaborazione con Italpress)

Premier League, stop fino al 30 aprile

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti