Tottenham, Conte sul focolaio covid: "Non è giusto giocare, perché rischiare?"

Il tecnico degli Spurs, con il totale dei contagiati saliti a 13, ha espresso le sue preoccupazioni: "È un problema serio. Siamo tutti un po' spaventati. La gente ha famiglia"
Tottenham, Conte sul focolaio covid: "Non è giusto giocare, perché rischiare?"

LONDRA - "Ogni giorno abbiamo sempre più casi. È un problema serio. Siamo tutti un po' spaventati. La gente ha famiglia. Perché dobbiamo rischiare? Questa è la mia domanda". Sono le parole di Antonio Conte alla vigilia della sfida contro il Rennes, valida per l'ultima giornata dei gironi di Conference League. Il tecnico italiano ha espresso la sua preoccupazione per i tanti positivi al covid nel gruppo, tra giocatori e staff. La UEFA ha dichiarato nel suo ultimo aggiornamento che la partita contro il Rennes si svolgerà come previsto, secondo quanto riportato da BBC Sport. Gli Spurs avrebbero inoltre chiesto il rinvio della partita di Premier di domenica contro il Brighton.

Tottenham, emergenza covid per Conte

Conte: "Non è giusto giocare"

Intanto il totale dei contagiati è salito a 13: "Oggi due positivi. E domani, chi? Io? Non lo so. Meglio me che un giocatore sicuramente. Ma non penso non sia giusto giocare. Abbiamo contatti con le nostre famiglie". "Parlare di calcio oggi è impossibile - ha concluso Conte -. L'ultima situazione mi ha molto turbato. Ci prepariamo per la partita contro il Rennes, ma è molto difficile".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti