Manchester United, Ten Hag: "Ronaldo? Ci darà i gol"

Il neo allenatore dei 'Red Devils' inizia ufficialmente la sua avventura a Old Trafford: "Non vedo l'ora di sfidare City e Liverpool"
Manchester United, Ten Hag: "Ronaldo? Ci darà i gol"© EPA
3 min

MANCHESTER (Inghilterra) - "Questo club ha una grande storia, ora scriviamo il futuro". Erik Ten Hag inizia ufficialmente la sua avventura alla guida del Manchester United. Il 52enne tecnico olandese, dopo l'ottimo lavoro all'Ajax, punta a risollevare le sorti dei Red Devils che hanno fallito la qualificazione alla prossima Champions e che dal 2013 - anno dell'ultima Premier League vinta - ad oggi, dal ritiro di sir Alex Ferguson, hanno già cambiato cinque allenatori. "Non vedo questa esperienza come un rischio", sottolinea il tecnico olandese che glissa sul mercato e sugli obiettivi per puntellare un parco giocatori, a suo avviso, di altissimo livello: "Quanti giocatori ci servono? Sto ancora valutando la rosa. Abbiamo un grande progetto e poco tempo. Non vedo l'ora però di lavorare con questi calciatori: appena un anno fa questa squadra era seconda in campionato, per cui c'è un potenziale enorme. Penso che lavorando e migliorando, possiamo tirare fuori da questi ragazzi più di quello che è stato il risultato di questa stagione".

City campione, pazza festa dei tifosi e di Guardiola!
Guarda la gallery
City campione, pazza festa dei tifosi e di Guardiola!

Ten Hag esalta Ronaldo: "Ci darà i gol"

L'allenatore olandese ha poi elogiato i singoli: da Maguire, "è un grande giocatore e non vedo l'ora di lavorarci insieme", fino alla stella più luminosa di Old Trafford, Cristiano Ronaldo: "Se rientra nei miei piani? Ovviamente. Cosa ci può dare? Gol. Cosa gli chiederà? Lo dirò prima a lui che a voi", replica ancora Ten Hag, deciso a spezzare il dominio di City e Liverpool. "Ammiro Guardiola e Klopp, giocano un calcio fantastico, ma ogni era arriva alla fine. Non vedo l'ora di battagliare con loro e sono sicuro che anche altri club vorranno farlo". Il suo connazionale Louis Van Gaal gli aveva sconsigliato di accettare i Red Devils perché allo United gli aspetti commerciali vengono prima di quelli tecnici ma per Ten Hag contano solo progettualità e programmazione: "Ho parlato con la dirigenza, nelle priorità del club il calcio viene al primo, al secondo e al terzo posto. Poi è chiaro che oggi in tutte le società conta l'aspetto commerciale, c'è bisogno di ricavi per essere top". 


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti