Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Galliani: «Non me ne vado da Madrid senza il sì di Ancelotti»

© EPA

L'ad del Milan sicuro: «Rivedrò Carlo anche domani (mercoledì, ndr.). Lui fa parte della nostra storia e non mollerò fino a quando non mi dirà di sì»

 

martedì 26 maggio 2015 23:55

ROMA - «Sono venuto qui per riportare Ancelotti al Milan e non mollerò. Gli ho detto di dirmi di sì». Così Adriano Galliani ha commentato la cena avuta con l'ex tecnico del Real Madrid in Spagna. Il dirigente rossonero si è intrattenuto con alcuni cronisti fuori dalla casa dell'allenatore italiano commentato la chiacchierata avuta con Ancelotti: «Carlo è un cuoco straordinario. Lui è un grande allenatore e una magnifica persona. Domani ci rivedremo a cena  e decideremo. Non l'ho visto triste per l'addio al Real, mi pare stia bene. Io sono venuto qui per riportarlo al Milan e domani (mercoledì, ndr.) il pressing continuerà su tutta la linea». 

L'ad del Milan non ha voluto rilasciare percentuali sul possibile ritorno di Ancelotti in rossonero: «I colloqui con lui sono sempre buoni anche perchè con Carlo da giocatore prima e poi da allenatore abbiamo vinto 11 trofei internazionali. Lo incontrai per la prima volta 28 anni fa a Roma. Lui sa che fa parte della storia del Milan. Se ho sentito Berlusconi? No ma ho il suo mandato e ho chiesto a Carlo di evitare di farmi arrivare fino a Vancouver (dove dovrà operarsi nei prossimi giorni e dove ha una casa, ndr.) per convincerlo», ha concluso Galliani. 

Per Approfondire

Commenti