Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Roma, via Gervinho: c'è Cuadrado

© PA

Accordo con l’Al Jazira per l’ivoriano scatta il piano per l’esterno colombiano

Sullo stesso argomento

di Marco Evangelisti

lunedì 8 giugno 2015 08:54

ROMA - Una freccia per una freccia. Gervinho è sulla via di fuga dal calcio italiano e a quanto pare nessuno si è lanciato sulla sua traiettoria per fermarlo. Sarebbe pericoloso e qualcuno tra gli osservatori esterni ci ironizza pure: figuriamoci se la Roma vuole sottrarre a un valoroso giocatore e a un ragazzo generoso la possibilità della vita. Con gli arabi dell’Al Jazira è tutto fatto. Entra qualcosa di simile a 15 milioni ed esce l’attaccante, un tempo chiave di volta del gioco di Rudi Garcia, adesso considerato non più indispensabile persino dal suo mentore. Questo non perché Gervinho gli abbia combinato qualcosa, ma semplicemente perché il tecnico negli ultimi mesi tra Coppa d’Africa e assenze per infortunio si è convinto che esiste un gioco che sta oltre il dare palla all’uomo veloce.

DIALOGO - Oggi a Parigi ci sarà un incontro in cui rappresentanti del team di Abu Dhabi offriranno un triennale da 7 milioni a stagione a Gervinho. E’ il doppio di quanto prende alla Roma. Dovrebbe essere abbastanza (e un milioncino in più può sempre venire fuori) per convincere l’ivoriano. Anche se il suo procuratore Pascal Boisseau preferirebbe altre soluzioni. Ma non ha trovato, a quanto risulta, offerte altrettanto ricche in giro per l’Europa. E’ chiaro che Garcia senza uomo veloce non vuole comunque rimanere ed ecco perché la Roma ha preso contatto con Juan Cuadrado. Il quale in cinque mesi non ha mai segnato in Premier League, da Mourinho è considerato indispensabile per il Chelsea quanto un ombrello bucherellato e invece ha colpito al cuore il direttore sportivo Walter Sabatini almeno un anno fa. Gli inglesi hanno versato alla Fiorentina 31 milioni, più il prestito di Salah, appena a gennaio. Ora si libererebbero volentieri del colombiano anche a meno. Non molto meno: una trentina di milioni. La Roma però non può spendere una cifra simile (calcoli da fair play finanziario le vietano di appesantire il bilancio e le impongono quantomeno di mantenere il pareggio economico per i giocatori che vengono inseriti o cancellati all’interno della lista dei convocati per la Champions League). Seppure potesse, ha sempre da smaltire la pratica del centravanti.

VOTA IL SONDAGGIO: E' GIUSTO CEDERE GERVINHO?

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale di Corriere dello Sport-Stadio

Per Approfondire

Commenti