Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Marotta: «Allegri? Una formalità. Aspettiamo una risposta da Tevez»

© LaPresse

L'ad della Juve: «Percentuali su Carlitos non sono in grado di darle»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 10 giugno 2015 19:08

TORINO - «Aspettiamo una risposta da Carlos. Se deciderà di lasciare la Juve, dobbiamo arrivare velocemente a una conclusione perché bisogna trovare il sostituto. Lo stesso discorso vale per Pirlo, ma lui non ha espresso la volontà di andare via...». L'ad della Juventus, Beppe Marotta, parla così del possibile addio dei due campioni bianconeri.

NESSUNA PERCENTUALE - «Non sono in grado di dare percentuali sulla permanenza di Tevez», aggiunge Marotta, che ha smentito recenti contatti con l'Atletico. «Con il club spagnolo i rapporti sono ottimi, non ci siamo sentiti perché non c'è stata la necessità di farlo. Sono sviluppi che potranno esserci in base alla scelta di Tevez. Mandzukic? È un buon giocatore, ma in questo momento non posso che limitarmi a questo».

MERCATO JUVE - Marotta non si sbilancia sul mercato bianconero. «Abbiamo già fatto due operazioni funzionali, con Dybala e Khedira, non dobbiamo aggiungere molto - dice a margine della consegna allo Juventus Museum della Coppa Italia e della coppa per lo scudetto appena conquistato -. Sono realista verso i tifosi: non aspettatevi operazioni straordinarie. Di straordinario c'è il percorso fatto dalla Juve in questi anni...».

MORATA - In casa, del resto, ci sono già fior di campioni, come Alvaro Morata, vera e propria rivelazione dell'ultima Champions League. «Morata ha qualità apprezzate da tutti, ha un contratto atipico dettato dal Real, ma posso affermare che l'anno prossimo sarà con noi, poi andremo a valutare e a discutere col Real quello che si può fare», dice Marotta. «Conta molto la volontà del giocatore - aggiunge a proposito dell'attaccante spagnolo - e lui ha sempre detto che vuole rimanere con noi».

POGBA - L'ad bianconero conferma poi l'intenzione di trattenere Pogba: «Non abbiamo la necessità o la volontà di privarci di un patrimonio nostro, sono convinto che anche lui abbia piacere di continuare con noi».

ALLEGRI - «Allegri si è dimostrato un vincente, uno dei migliori allenatori in circolazione. È quindi automatico immaginare un prolungamento del contratto. È un atto formale, che ufficializzeremo quanto prima». Così l'ad della Juventus, Beppe Marotta, a margine della consegna allo Juventus Museum della Coppa Italia e dello coppa dello scudetto conquistate in questa stagione. «L'incontro di oggi - precisa Marotta - verteva su altre questioni: mercato, costruzione della squadra, ritiro e aspetto contrattuale...».

 

Per Approfondire

Commenti