Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Salah, offertona viola: si scatena l'asta

Salah, offertona viola: si scatena l'asta
© LaPresse

La Fiorentina disposta ad acquistarlo subito l’Inter rilancia con un maxi ingaggio Juve alla finestra Galliani prepara il colpo a sorpresa

Sullo stesso argomento

 

venerdì 26 giugno 2015 08:09

FIRENZE - Due incontri, con una pausa nel mezzo per parlare una volta di più col Chelsea, proprietario del cartellino di Mohamed Salah. Quindi, come avevamo anticipato, la decisione: proposta di riscatto del prestito, versando subito i 18 milioni di euro pattuiti a gennaio col club inglese e che avrebbero dovuto finire sul bilancio del prossimo anno, il 2016; adeguamento dell'ingaggio arrivando ad una cifra, comprensiva di bonus, intorno ai tre milioni di euro netti l'anno; garanzia di trasformarsi nel simbolo del presente e del futuro prossimo della Fiorentina e vetrina europea, che la partecipazione all'Europa League, quest'anno, garantisce al club dei fratelli Della Valle. Gli avvocati sono già al lavoro per la ratifica di questo documento che entro la prossima settimana dovrà essere discusso, vis-à-vis, con lo stesso Mohamed. Ora tocca al giocatore rispondere e, dopo le aperture che già si erano registrate nella nottata tra mercoledì e giovedì, mettere finalmente nero su bianco il tutto, prima della partenza per il ritiro. A dire il vero i dirigenti viola vorrebbero avere una risposta definitiva entro il 2 luglio, quando cioè Paulo Sousa arriverà in città per cominciare a preparare il ritiro di Moena.

LE PROPOSTE - Il messaggio che i direttori viola hanno lasciato agli agenti è stato chiaro: siamo pronti a non fare nemmeno un passo indietro, a continuare nel processo di crescita che ci siamo prefissati. E poi ancora: abbiamo fatto il possibile per venire incontro alle aspettative del calciatore, ma ora deve essere lui ad uscire allo scoperto e a dire sì alla Fiorentina. La società, con l'avallo della proprietà, fin qui, non ha sbagliato una mossa. D'altra parte, fin quando questa saga non sarà terminata, Inter - che non può offrire alcuna vetrina europea ma è pronta a concedere un ingaggio importante - e, in seconda battuta, Juventus - che invece può sfruttare il fattore Champions - e Milan resteranno in agguato nel tentativo di individuare gli eventuali pertugi per inserirsi e cambiare il destino dei giochi.

Leggi l’articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Per Approfondire

Commenti