Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Salah resta alla Fiorentina? L’Inter non ci crede...

Salah resta alla Fiorentina? L’Inter non ci crede...

In pole con il giocatore e con il Chelsea se l’egiziano dirà no

Sullo stesso argomento

di Andrea Ramazzotti

sabato 27 giugno 2015 09:14

MILANO - L’Inter si è messa in vigile attesa su Mohamed Salah e aspetta l’incontro tra la Fiorentina e l’egiziano per capire i propri margini di manovra. Roberto Mancini e i dirigenti nerazzurri hanno fatto il possibile per mettere nella testa dell’attaccante del Chelsea più dubbi possibili: il tecnico gli ha prospettato un progetto tattico nel quale sarebbe assoluto protagonista, un 4-3-3 in cui partirebbe da destra per mostrare a pieno le sue potenzialità; Fassone e Ausilio invece lo hanno tentato con un contratto quadriennale da 2,8-3 milioni più bonus. Perché la trattativa diventi possibile è però necessario che Salah dica al club di Della Valle che non vuole restare a Firenze. A quel punto l’Inter farebbe i suoi passi e intavolerebbe la trattativa con il Chelsea provando a bruciare la concorrenza della Juventus, del Milan e della Roma. In questo momento il viola è il primo nome della lista interista per l’attacco, il prossimo colpo che i dirigenti vorrebbero piazzare. Sanno che la fumata bianca non potrà arrivare in tempi brevissimi, ma sono pronti ad aspettare. Sia loro sia i tifosi nerazzurri che sperano di vederlo arrivare a Riscone di Brunico, ma che sarebbero felici anche se Mohamed sbarcasse solo durante la tournée cinese o magari dopo...

FORMULA - Perché Salah diventi un giocatore dell’Inter è necessario che chieda di tornare al Chelsea. Grazie a una clausola presente nel contratto stipulato tra il club di Abramovich e quello di Della Valle, l’egiziano può non accettare di fermarsi un’altra stagione in prestito in viola. In questo caso, l’Inter proporrà un prestito biennale (2-3 milioni) e un obbligo di acquisto a 18-20 milioni, magari inserendo dei bonus. Mourinho potrebbe dare una mano e favorire la sua ex squadra anche se negli affari il portoghese ha mostrato di non ascoltare troppo il cuore. Ecco perché Thohir si è portato avanti nel lavoro contattando direttamente il collega russo e chiedendogli una corsia preferenziale. L’obiettivo dell’indonesiano, dopo aver vinto il derby di Milano per Kondogbia, è vincere anche... il derby d’Italia con la Juventus per Salah. La maglia numero 74 nerazzurra lo aspetta: nella storia dell’Inter non l’ha mai indossata nessuno e sarebbe una prima volta sicuramente importante.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Per Approfondire

Commenti