Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Berlusconi: Milan da scudetto. Ibra? Se viene lo prendiamo

Berlusconi: Milan da scudetto. Ibra? Se viene lo prendiamo
© AP

Il numero uno rossonero: «Martinez costava troppo, presi Bacca e Luiz Adriano a lungo inseguito»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 3 luglio 2015 10:40

ROMA - «L'imperativo categorico è tornare in Europa, giocare la prossima Champions League, ma credo che sia un Milan che può lottare per lo scudetto con la Juve. Diamo a Mihajlovic una lista di 30 giocatori che diventeranno 31. Poi, sfoltiremo, saremo 25. Jackson Martinez lo volevamo ma costava troppo, abbiamo preso Bacca e Luiz Adriano, lungamente inseguito. L'accordo era per gennaio ma abbiamo ritenuto di compiere un sacrificio economico». Così Silvio Berlusconi in conferenza stampa presenta il nuovo Milan. "Sono il primo infortunato dell'anno": claudicante ma pronto alla battuta il numero uno rossonero affianca Sinisa Mihajlovic nella presentazione del nuovo allenatore. "È giusto convocare una conferenza stampa alle 10.30? - ha esordito Berlusconi -. Ho tempi romani, là a quest'ora non verrebbe nessuno. Mi sono preparato all'incontro di Milanello giocando a pallone e ho un male cane al ginocchio. Milan Lab mi metterà a posto. Sinisa - ha detto poi rivolto al serbo - ha tutte caratteristiche necessarie per riportare il Milan ai suoi livelli". Voglio che il Milan torni a essere la squadra più titolata al mondo. Per questo ho aperto a un altro socio».

IBRA? UN GRANDE, FAREBBE COMODO - «Calabria? Contiamo molto su di lui (Protagonista in Primavera che ha già debuttato in A, NdR). In 30 anni ho messo nel Milan 1 miliardo e 600 milioni, e finora i soldi degli acquisti arrivano tutti dalla mia famiglia. Ci sono altri nomi tra gli acquisti. Gabriel andrà in una squadra di serie A, ritornano anche Matri e Niang. Oltre Gabriel e Lopez abbiamo anche Donnarumma che è un fenomeno: sarà il portiere del futuro del Milan. Ringraziamo Bonera e Bocchetti, auguri anche a Rami che è andato al Siviglia. Ibrahimovic? È un grande, farebbe comodo a tutti. Se viene lo prendiamo». Sono un ammiratore assoluto di Menez, se viene schierato nel modo giusto può essere determinante. Ho sempre pensato che El Shaarawy possa essere un mediano sinistro d'attacco, ha tutte le caratteristiche.

STADIO: ABBIAMO TANTE OFFERTE DI FINANZIAMENTO - «Stadio? Credo che il Milan debba adeguarsi. Aspettiamo la risposta di Fondazione Fiera. Un nuovo stadio riqualifica un quartiere, porta disagi nella costruzione ma poi è un beneficio per i residenti. Abbiamo già 10 offerte di finanziamento per lo stadio, ciò comporterebbe un canone di locazione per il #Milan. Vedremo». Siamo affezionati a San Siro ma oggi il calcio è cambiato. Ci sono meno spettatori e servono stadi di proprietà».

MIHAJLOVIC, ARRIVI, PARTENZE - «Sinisa è stato un grande giocatore, ha grande personalità: è un conduttore di uomini e conosce i singoli giocatori. Tenere il possesso di palla è una caratteristica di tutte le grandi squadre. Nutro molte speranze in questa stagione, la rosa è completa. Oggi andremo anche a Milanello, dove Mihajlovic passerà molto tempo...»

Per Approfondire

Commenti