Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

«La Ternana avrà un ruolo importante»

«La Ternana avrà un ruolo importante»
© LaPresse

Il presidente Masoni: «Il nostro è un budget da A». Panchina: Toscano o Gautieri

 

venerdì 3 luglio 2015 12:02

TERNI - Riparte con la presenza forte della famiglia Longarini e con la presidenza dell'avvocato Giuseppe Matteo Masoni, uno dei più importanti di Roma, l'avventura della Ternana, per il quarto anno consecutivo nel campionato di Serie B. Riparte nel segno: "della trasparenza, della lealtà e dell'eleganza" come sottolineato da Simone Longarini, figlio del patron Edoardo.

CDA - La proprietà ha inteso cambiare. Chiusa la parentesi legata alla presidenza di Francesco Zadotti (una promozione della Lega Pro alla B e tre salvezze consecutive nei cadetti ndr) la Ternana ha un nuovo consiglio di amministrazione che ieri si è presentato alla città. A farne parte il patron Edoardo Longarini (per la prima volta), Stefano Dominicis (già amministratore unico della Ternana ndr) e l'avvocato Giuseppe Matteo Masoni al quale è stato conferito il ruolo di presidente. Masoni ha un importante trascorso nel calcio. Ha gestito per un anno la Lazio dopo le dimissioni di Baraldi, traghettando i biancocelesti dall'uscita dal crack Cragnotti all'attuale presidenza Lotito

PRESIDENTE - "Abbiamo già iniziato a lavorare per rendere la Ternana Calcio una società capace di camminare con le proprie gambe" il concetto espresso da Masoni che nel ringraziare la famiglia Longarini non ha dimenticato di parlare del centro sportivo per i giovani "una delle questioni in agenda, ma non la prima". Sarà dunque una "Ternana capace di autogestirsi" che dovrà "rilanciare un settore giovanile più "umbrocentrico" perché è nostra volontà riuscire a lanciare nel grande calcio ragazzi del territorio".

FUTURO - Secondo Masoni: "in serie B la Ternana può svolgere un ruolo importante. Alcune delle squadre che hanno ottenuto la promozione in A lo hanno fatto con un budget equiparabile al nostro". Parole che il neo presidente ha ribadito anche ai tifosi, assiepati fuori dall'Hotel Garden dove si è svolta la conferenza stampa. I supporters hanno chiesto chiarezza nell'operato della società e i progetti che la stessa ha intenzione di perseguire. Masoni ha parlato con loro, rientrando poi nella sala conferenze, con l'immancabile sciarpa rossoverde al collo.

CESSIONE SOCIETA' - Di questi tempi, un anno fa si parlava insistentemente della volontà di cedere la società. "Oggi rappresento mio padre - ha detto Simone Longarini per la prima volta a Terni a parlare di Ternana - e testimoniare quanto la mia famiglia tenga alla società. Siamo però delle persone ragionevoli. Qualora qualcuno volesse parlare con noi non avremmo problemi a sederci intorno ad un tavolo e discutere. Di sicuro, chi volesse la Ternana dovrà avere una solidità pari o superiore a quella che garantisce la mia famiglia e una gran voglia di fare calcio".

MERCATO - E' stata la conferenza stampa del cda. Tant'è che per le faccende di campo è stato dato appuntamento ad un nuovo incontro. Però qualche notizia è emersa. Confermato il direttore sportivo Vittorio Cozzella che ha ancora un anno di contratto ma non è esclusa la presenza di un'altra figura, di un direttore generale. Due le ipotesi per la panchina: Domenico Toscano (si tratterebbe di un ritorno ndr) o Carmine Gautieri. Incerta la permanenza del difensore Biagio Meccariello piace a Zeman che lo vorrebbe nel Lugano. Certa, invece, la partenza dell'attaccante Felipe Avenatti. Su di lui il Cagliari e un paio di club inglesi.

Per Approfondire

Commenti