Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

E’ Sneijder a spingere Felipe Melo verso l’Inter

E’ Sneijder a spingere Felipe Melo verso l’Inter

Il brasiliano è disposto a dimezzarsi l’ingaggio: pronto un biennale

Sullo stesso argomento

di Andrea Ramazzotti

domenica 19 luglio 2015 10:20

SHANGHAI - L’Inter attende l’arrivo della fumata bianca con lo Schalke 04 per la cessione a titolo definitivo di Shaqiri (ieri partito regolarmente per la Cina) e poi si concentrerà sulle operazioni che richiederanno qualche giorno di tempo in più ovvero l’acquisto di Perisic e... l’aggancio dell’extracomunitario mancante, da scegliere tra Jovetic e Salah, con l’egiziano seguito con notevole interesse dalla Roma. E’ il completamento del reparto avanzato la priorità del club nerazzurro: ecco perché Thohir ha bloccato qualsiasi spesa negli altri reparti. Roberto Mancini pretende due calciatori in grado di garantire reti e di rendere competitivo un attacco che là davanti, oltre a Longo (destinato peraltro a partire come Puscas e Shaqiri), ha solo Icardi, Palacio e Biabiany, peraltro reduce da un lungo stop. In attesa che i prossimi giorni portino novità dalla Germania, dove un noto agente Fifa si sta occupando della doppia trattativa con Schalke e Wolfsburg, in corso Vittorio Emanuele stanno prendendo forma anche i nomi per rinforzare ad agosto centrocampo e difesa.

APPUNTAMENTO PER MELO - Il primo agosto agosto l’Inter volerà a Istanbul per l’amichevole del giorno successivo contro il Galatasaray, guarda caso la squadra di Felipe Melo che per quella gara sarà già abbondantemente tornato dalle vacanze. Il suo agente ha iniziato a chiedere ai dirigenti turchi di lasciarlo partire a parametro zero visto il contributo che il brasiliano ha dato per la crescita del club, ma per il momento non è riuscito a spuntare che un prezzo giudicato di favore: inizialmente si parlava di due-tre milioni, ma adesso il Gala è tornato a chiederne cinque. L’Inter naturalmente aspetta anche se, su input di Mancini, ha deciso di puntare tutto sul brasiliano ex Fiorentina e Juventus. Tra le varie opzioni del centrocampo (Mario Suarez e Lucas Leiva) è quella più a buon mercato (soprattutto se sarà svincolato) e il Mancio, che lo ha avuto a Istanbul, garantisce per lui.

MEDIAZIONE E... WES - L’Inter spera che per inizio agosto Melo abbia convinto il Galatasaray a svincolarlo, ma è anche pronta a far entrare in azione le sue diplomazie il giorno dell’amichevole (2 agosto) o la sera precedente. In particolar modo Mancini, che ha mantenuto un ottimo rapporto con la dirigenza nonostante il prematuro addio della scorsa estate, è intenzionato a recitare la sua parte. Non con Felipe Melo, che ha già convinto da tempo e che non a caso ha rifiutato qualsiasi trattativa in Europa e in Brasile (va avanti quella con il Cruzeiro, ma non con grande velocità). Felipe Melo ha già parlato di Milano con l’amico Sneijder che in nerazzurro ha vissuto gli anni più belli della sua carriera, almeno fino alla rottura per motivi economici del gennaio 2013: il brasiliano gli ha fatto molte domande soprattutto sulla vita all’Inter e alla Pinetina, anche perché la città la conosce essendoci stato più volte. Il centrocampista dimostrerà la sua volontà di lasciare l’Inter dimezzandosi l’ingaggio da quasi sei milioni a stagione e firmando un biennale da 2,5 milioni più bonus a stagione.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio

 

Per Approfondire

Commenti