Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Napoli, per Maksimovic è braccio di ferro

Napoli, per Maksimovic è braccio di ferro
© LaPresse

Il giocatore preme sul Toro per liberarsi ma i granata continuano a fare muro

Sullo stesso argomento

 

venerdì 7 agosto 2015 10:09

NAPOLI - In pressing sul difensore, che per l'occasione non difende e anzi attacca. E così, a fare da schermo a Maksimovic, ci pensano Urbano Cairo e Giampiero Ventura. Presidente e allenatore di un Toro che per le corna, a quanto pare, non è ancora stato preso: «Mai sentito il Napoli». E' il concetto che i due ripetono da tre giorni. E' un muro, alto più o meno quanto i 25 milioni che secondo Cairo rappresentano la valutazione corretta in base al parametro-Romagnoli: la tensione cresce. C'è calma piatta, invece, sul fronte del rinnovo di Insigne anche il secondo incontro, andato in scena ieri in sede, s'è concluso senza progressi.

VECCHIO AMICO - E allora, attacco e difesa. Sì, dicevamo: Maksimovic (23) continua a spingere per l'azzurro, perché l'offerta è da sballo e la prospettiva pure, ma il Toro frenare. E dopo gli espliciti riferimenti di Cairo, che ha precisato di non aver mai sentito il Napoli, ieri è stata la volta di Ventura. Il primo allenatore dell'era De Laurentiis: «Maksimovic? Mai posto il problema di una sua partenza. La situazione è bizzarra: la società ha affermato di non aver ricevuto offerte e quindi mi chiedo chi abbia parlato con lui. Come sappiamo si dovrebbe discutere con il club, non con il giocatore».

FRONTE SASSUOLO - La tensione, insomma, cresce: il Toro sa che il difensore scalpita per sdraiarsi in riva al Golfo, ma nel frattempo la trattativa non è mai decollata. E i presupposti, considerando la tensione latente, non sono dei migliori. Resta vivo il piano-B: Marios Oikonomou (22) del Bologna. Contorni differenti, quelli della storia di Sime Vrsaljko (23): sì, perché in questo caso con il Sassuolo, proprietario del cartellino dell'esterno croato, una trattativa esiste. E' in piedi, seppur complessa. La questione è chiara: anche Vrsaljko ha l'accordo con il Napoli e sarebbe super felice di tingere la sua vita d'azzurro - talmente che a Sassuolo dicono che abbia chiesto la cessione -, ma Squinzi non è disposto a scendere sotto i 15 milioni di euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

 

Per Approfondire

Commenti