Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Napoli, Juan Jesus è l’opzione last minute

Napoli, Juan Jesus è l’opzione last minute
© Getty Images

Un difensore è la priorità. È l'alternativa a Maksimovic e Oikonomou

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Antonio Giordano

domenica 9 agosto 2015 10:56

OPORTO - Si va, velocemente: due settimane al campionato, ventidue giorni allo scoccare del campanellino che chiude il mercato, c’è ancora qualcosa da fare e bisognerà intervenire. Il difensore che t’aspetti è la priorità, ma adesso decidano gli altri, ognuno per le proprie competenze, e anche in fretta: l’aut aut è partito, persino arrivato e quindi....

L'OBIETTIVO - Marios Oikonomou (23 a ottobre) è diventato, da un bel po’, il riferimento per il completamento d’un settore che ha perso Britos, perderà Henrique ed avrà bisogno d’un centrale. Il Bologna sa bene che il Napoli è disposto ad arrivare a sei milioni di euro, sette rappresenterebbero già uno sforzo, e la tentazione di fare plusvalenza è stata sinora scacciata via: però il tempo stringe, le occasioni non mancano e c’è il rischio di perdere, per entrambe, un’occasione.

IL SOGNO - Se il Toro vorrà, a cifre umane, si potrà procedere a trattare Nikola Maksimovic (24): ma venticinque milioni di euro vengono considerati improponibili ed è difficile pensare che si possa tagliare in maniera così netta da avvicinarsi ad una trattativa. Ma al mercato guai cancellare qualsiasi possibilità, persino la più remota: non è mai detta l’ultima parola.

IL RITORNO - Una telefonata, una domanda, poi il silenzo: ma (appena) due settimane, Giuntoli ha chiesto all’Inter delucidazioni su Juan Jesus (24) e prima di dirottare altrove le proprie attenzioni ha scoperto che per avere il brasiliano servirebbero dieci milioni trattatabili. Sono molti in meno di quelli che vorrebbe il Torino per Maksimovic, sono pochi in più di quelli che si aspetta il Bologna per Oikonomou: sono comunque un’idea che rimane viva, slegata da qualsiasi ipotesi di scambio, e possono alimentare un’operazione last minute intorno ad un calciatore che gioca da tre anni in Italia, che ha già messo assieme 91 presenze in campionato, che volendo può anche industriarsi a sinistra.

Leggi l’articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola 

Per Approfondire

Commenti