Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Saponara: «Volevo restare all'Empoli»

Saponara: «Volevo restare all'Empoli»
© LaPresse

Il trequartista ex Milan: «Il ritorno a San Siro? Non sarà una gara com le altre: ci tengo a fare bene, ma non per un senso di rivalsa ,quanto per lo stadio dove giocheremo e l'avversario che fa scattare sempre qualcosa in più»

 

mercoledì 26 agosto 2015 15:48

EMPOLI - Nella testa solamente l'Empoli. Prima partita e primo gol per Saponara, il trequartista esploso nella passata stagione con Sarri. "Ho vissuto l'estate in modo sereno: aspettavo soltanto l'ufficialità del mio riscatto da parte dell'Empoli perché volevo stare qui dopo la salvezza raggiunta con la voglia di fare un'annata di consacrazione qui", ha detto il numero 5 in conferenza stampa.

EX MILAN - "L'esperienza in rossonero a livello caratteriale mi ha dato molto. Penso che certi treni quando passano vadano presi e anche tornando indietro rifarei la stessa scelta. Il ritorno a San Siro? Non sarà una gara com le altre: ci tengo a far bene, ma non per un senso di rivalsa, quanto per lo stadio dove giocheremo e l'avversario che fa scattare sempre qualcosa in più".

IL VERO EMPOLI - "Milan? È una squadra in costruzione, con elementi di livello, che non sarà facile da affrontare, anche perché avrà dalla sua un pubblico che ha ritrovato l'entusiasmo. Noi dovremo alzare il ritmo ed evitare di difendere bassi perché rischiamo di farsi schiacciare. Ripartiamo dopo domenica: il mister ci ha chiesto di svoltare, portandoci dietro la rabbia, positiva, e non le cose negative. In settimana stiamo lavorando bene, ripartendo dall cose buone fatte e migliorando dove abbiamo sbagliato. Anche perché il vero Empoli vero è quello del primo tempo".

SULLA NAZIONALE -  "Come tutti i giocatori i vorrei vestire quella maglia. Ma penso che l'arrivarci dipenda sola dal lavoro settimanale e il far bene con l'Empoli".

Per Approfondire

Commenti