Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Ligue 1 Psg, Verratti: «Il mio futuro? Sto bene a Parigi»

Calciomercato Ligue 1 Psg, Verratti: «Il mio futuro? Sto bene a Parigi»
© REUTERS

Il centrocampista eletto miglior giocatore della Ligue 1 non pensa ad altre squadre e su Conte è sicuro: «È la persona giusta per riportare su l'Italia. Platini? Se ha sbagliato deve pagare»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 23 dicembre 2015 16:25

PESCARA - "Credo sia la persona giusta. L'allenatore che ci voleva per riportare su l'Italia dopo qualche risultato negativo". È l'opinione del centrocampista del Psg e della nazionale, Marco Verratti, sul ct azzurro Antonio Conte, a margine della visita all'Associazione Genitori Bambini Emopatici (Agbe) di Pescara. "É un allenatore che non guarda in faccia a nessuno - ha aggiunto - e che non vede l'età e se uno ha venti o trent'anni. Con il mister gioca chi merita. Non serve il nome con lui, ma impegnarsi e lavorare per meritarsi la sua fiducia. Spesso usa anche il bastone, ma a fin di bene".

TUTTO SULLA LIGUE 1 - EUROPEI 2016, GIRONI E CALENDARIO

IL RITORNO A CASA - Blitz in Abruzzo a Pescara per il campione del Paris Saint Germain e della nazionale italiana Marco Verratti che é tornato nella sua Manoppello per passare qualche giorno di vacanza. Il centrocampista del Psg ha visitato, accompagnato, dal suo procuratore Donato Di Campli, la sede dell'Agbe (Associazioni Genitori Bambini Emopatici) presieduta da Massimo Parenti per salutare i piccoli degenti. "Sono tre anni che vengo e con piacere. Vedervi felici - ha detto rivolgendosi ai bambini assistiti dall'Agbe - mi rende una persona serena. Vengo sempre molto volentieri a salutare Massimo Parenti". Sul ritorno in Abruzzo Verratti ha spiegato di essere "venuto cinque giorni per passare le feste di Natale con la famiglia". "Questa sera purtroppo - ha aggiunto - non potrò andare allo stadio per vedere Pescara-Modena perché ho una festa di compleanno. Spero che il Pescara vinca e vada in serie A. Sarei felicissimo di questo".

SUL MERCATO - Verratti, eletto miglior giocatore straniero della Ligue 1 alla domanda su un possibile trasferimento al Barcellona, Real Madrid o Juventus, ha risposto: "Io adesso sto al Paris Saint Germain e sto bene a Parigi". Sulla sua collaborazione con l'Agbe ha aggiunto: "Il francese? Dopo quattro anni diciamo che me la cavo discretamente bene". In un futuro lontano di nuovo con la maglia biancazzurra? "É la città dove sono nato e dove ho iniziato a giocare e in futuro se ci dovesse essere la possibilità tornerei volentieri".

SU PLATINI - "Non lo conosco benissimo. Per lui é sicuramente un momento difficile ma se ha sbagliato deve pagare. Dispiace anche se può capitare a tutti di sbagliare perché siamo essere umani". A sostenerlo è il centrocampista del Psg e della nazionale Marco Verratti oggi a Pescara, sollecitato da alcune domande sul caso della squalifica per otto anni di Michel Platini inflittagli dalla Commissione etica della Fifa. "Noi che siamo nel calcio - ha sottolineato - dobbiamo dare l'esempio. Purtroppo il calcio viene spesso visto non bene da fuori e noi dobbiamo lavorare per rendere questo sport sempre migliore".

Articoli correlati

Commenti