Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Milan-Mr Bee, la trattativa rischia di saltare: ci sono due alternative

Milan-Mr Bee, la trattativa rischia di saltare: ci sono due alternative
© ANSA

Mr Bee avrà tempo fino a fine campionato per chiudere la trattativa con Silvio Berlusconi per acquisire il 48% delle quote societarie per 480 milioni di euro.

Sullo stesso argomento

 Marco Gentile

venerdì 26 febbraio 2016 15:20

MILANO- Silvio Berlusconi, qualche giorno fa, ha ribadito la sua fiducia, a tempo, a Mr Bee. La trattativa con il broker thailandese è in piedi da ormai più di un anno ma dei 480 milioni di euro promessi per il 48% delle quote societarie neanche l’ombra. Il club ha bisogno di investitori per tornare a competere ai massimi livelli, il numero uno della società rossonera lo sa bene e non ha mai fatto mistero di essere alla ricerca di partner che possano aiutarlo a riportare in alto il suo Milan.

ULTIMATUM- Berlusconi ha le idee chiare e ha dato l’ultimatum a Bee Taechaubol: "Spero di chiudere presto l'accordo con Mr. Bee che è un profilo che mi è piaciuto fin dal primo momento e che con i suoi soci mi aveva presentato un piano interessante per la commercializzazione del brand Milan in Cina e nei Paesi orientali. Il Milan ha 243 milioni di simpatizzanti in Cina ed avremmo ottenuto un introito annuale di 100 milioni, che sarebbe stata una vera benedizione per i nostri bilanci e ci avrebbe permesso di tornare competitivi a livello internazionale. Purtroppo però, in seguito al crollo delle borse in Cina, i soci di Mr Bee si sono tirati indietro e adesso Mr Bee sta dunque cercando nuovi soci disposti a finanziare il suo progetto. Gli ho dato un ultimatum che scadrà a fine campionato".

LA TRATTATIVA SALTA? Berlusconi non mollerà Mr Bee fino al termine del campionato e proverà a capire se ci sono margini per arrivare finalmente ad una conclusione di questa estenuante trattativa. Secondo quanto riporta La Stampa, però, l’accordo con l’uomo d’affari thailandese sarebbe definitivamente saltata. Il Presidente rossonero ha ribadito, a più riprese, di avere delle alternative a Mr Bee e in questi mesi diverse cordate si sono fatte avanti in maniera concreta. Attualmente, ci sono due investitori, uno cinese e uno statunitense, che sarebbero interessati al Milan ma a cifre molto più contenute rispetto ai 480 milioni di euro promessi da Mr Bee. 

Articoli correlati

Commenti